Carne o pesce?

Buona domenica a tutti!!!

Come state?Che preparate di buono per pranzo?

Carne o pesce?

Beh dai per accontentare tutti vi presento due ricette: una con lo sgombro, un pesce azzurro ricordiamo economico e buono per la salute, lo trovate fresco oppure anche in scatola!E l’altra è un succulento pollo ripieno in crosta che potete accompagnare con delle patate in salata (vedi Kartoffelsalat) arrostite o con una fresca insalatina guarnita con olive, carote, songino oppure noci se vi va!

Filetti di sgombro con patate

Ingredienti

  • 600g di filetti di sgombro
  • 200g di patate
  • 12 olive nere snocciolate
  • qualche fogliolina di basilico
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 limone
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

Scolate i capperi e metteteli in una ciotola di acqua tiepida per una decina di minuti. Quindi sciacquateli sotto l’acqua corrente ed asciugateli.
2- Sbucciate, lavate ed asciugate le patate quindi tagliatele a fettine sottili (1-2 millimetri).
3- In una padella fate scaldare un filo di olio, unitevi le patate e fatele cuocere per una decina di minuti a fuoco medio.
4- Trascorso questo tempo, aggiungete i filetti di pesce, lasciate insaporire per qualche minuto, quindi rivoltateli, abbassate la fiamma e lasciate cuocer per altri 4 minuti.
5- Unite al pesce i capperi scolati, le olive tagliate a metà e le foglioline di basilico, bagnate con il succo di limone. Continuate la cottura per un paio di minuti, regolate di sale e pepe. Spegnete la fiamma, aggiungete un filo d’olio a crudo e servite.

POLLO RIPIENO IN CROSTA

PER 4 PERSONE

  • 8 cosce di pollo
  • 1 rotolo di pasta sfoglia già steso
  • 50 gr di formaggio tipo “galbanino”
  • 100 gr di pancetta a fette sottili
  • 1 uovo
  • 1 scalogno
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • rosmarino – salvia
  • sale qb
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Sbucciare l’aglio e tritare lo scalogno e farli leggermente imbiondire nell’olio in una padella capiente. Mettere le cosce di pollo e farle rosolare per almeno 8 minuti girandole di tanto in tanto.
Aggiungere rosmarino e salvia, dopo 2 minuti versare il bicchiere di vino e fate fumare fino a quando il vino si assorbe (circa 12 minuti). Regolare di sale.
Mettere le cosce in un piatto e togliere la pelle. Incidere in senso verticale e in profondità (senza sbriciolare la carne) ogni coscia e inserirvi una striscia di formaggio e premere delicatamente con le dita per richiudere l’incisione.
Arrotolare 1 o 2 fette di pancetta attorno a ogni coscia, senza ricoprire l’osso.
Srotolare la pasta sfoglia e tagliarla a strisce larghe circa 2,5 cm che vanno arrotolate a spirale intorno a ogni coscia (sempre escludendo l’osso, che servirà da presa).
Spennellare la sfoglia con l’uovo sbattuto e disporre il tutto nella teglia del forno rivestita di carta da forno. Far cucinare nel pianale di mezzo del forno preriscaldato a 200° per circa 15 minuti o fina a quando la sfoglia è bella dorata!

IL SONGINO

non sono in tantissimi a conoscerlo perciò nel caso non sappiate bene cos’è vi do qualche indicazione 🙂

CARATTERISTICHE

Questa piccola insalata, non si trova molto spesso sul mercato ma potete anche  cercarla con il nome di “valeriana”, che non è però da confondere con la “Valeriana officinalis”, che è la pianta dalla quale si estrae l’omonimo olio essenziale, molto utilizzato per la sua azione sedativa sul sistema nervoso. Il songino è un’insalata di piccole dimensioni, raccolta in cespi, dalle foglie piccole, carnose, di un bel colore verde intenso. Cresce anche spontaneamente nei prati e nei terreni sabbiosi. Si consuma a crudo ed ha un sapore molto caratteristico e delicato. Il songino, inoltre, ha azione rinfrescante e digestiva, è ricco di vitamina A e C e sali minerali quali potassio, ferro e fosforo. Si trova tutto l’anno, ma i mesi migliori sono: giugno, luglio, agosto.

Ricerca personalizzata