Un ennesimo caso di stupro nello stato indiano che vede coinvolta ancora una volta una ragazza di 23 anni. Ormai era da anni che andavano avanti gli abusi sessuali ma la ragazza di fronte all’ennesimo tentativo di stupro ha aggredito il santone di 54 anni recidendogli parzialmente i genitali.

L’episodio è accaduto nello stato indiano, più precisamente a Kerala. Secondo le notizie riportate dalla tv locale pare che l’uomo era solito violentare la povera ragazza. Erano ormai 8 anni che andava avanti questa situazione. All’epoca la giovane donna era ancora minorenne quando l’uomo ha iniziato a compiere abusi sessuali su di lei.

Il santone è stato identificato come Gangeshananda Theerthapada Hariswami, che da tempo era solito recarsi presso la famiglia della donna, ed era considerato un uomo di massimo rispetto e di assoluta fiducia dai genitori della ventitreenne.

Stando alla denuncia riportata dalla ragazza, l’uomo ha iniziato ad abusare di lei quando aveva 16 anni e continuate negli anni senza che la famiglia sospettasse, anche perchè riponevano la massima fiducia sul 54enne visto che era un uomo molto influente in paese.

Ma in occasione del nuovo tentativo di stupro, la ragazza aveva con sé un coltello da cucina, ha attaccato l’uomo senza esitare, quasi recedendogli il pene. L’uomo è stato ricoverato in ospedale e al momento, da quello che emerge pare che sia in condizioni stabili. Gli inquirenti intanto, hanno aperto un’indagine per approfondire meglio l’accaduto, intanto il governatore dello stato indiano si è complimentato con la giovane studentessa definendo il suo gesto un “atto coraggioso”.