Piovono incredibili accuse nei confronti di Claudio Sona, il primo tronista gay della storia di Uomini e Donne. Sona in queste ore è finito nei guai dopo che il suo ex fidanzato, Juan Sierra, ha deciso di raccontare la verità dei fatti sulla loro love story.

Dopo mesi di bocca cucita, alla fine Juan non ha più retto e ha dovuto raccontare tutta la verità su quello che c’era tra di loro mentre Claudio Sona sedeva sul trono di Canale 5. Il nocciolo della questione è semplice: mentre Sona si diceva single e infatti partecipava come tronista a Uomini e Donne, in realtà single non lo era affatto. O quanto meno non era così interessato ad andare alla ricerca di una nuova relazione al di fuori del suo raggio di conoscenze, visto e considerato che in quello stesso periodo il barman veneto conversava con Juan.

Claudio e Juan hanno continuato a sentirsi per tutta la durata del trono gay, e come se non bastasse era proprio Sona a chiedere al suo Juan di aspettarlo al termine della trasmissione, poiché il suo unico obiettivo era quello di andare in tv non per cercare l’amore, quanto invece per avere un po’ di notorietà e sfruttarla ai fini di business. In pratica Claudio Sona avrebbe partecipato a Uomini e Donne Gay solo per fare soldi, sia a suon di serate, sia con il suo locale che si trova in centro a Verona.

Le gossip news di Uomini e Donne non lasciano spazio a libera interpretazione. Juan in fondo ha detto che Claudio “è stato finto con me, con i suoi amici e con tutta Italia”.

L’ex tronista però ha risposto, affermando che quello tra lui e Mario è stato un sentimento vero, e che Juan, in realtà, è una persona morbosa. “Solo ora mi sono accorto di aver sbagliato a dargli troppo affetto. Sono stato ingenuo a sottovalutarlo, ingenuo da non credere che stargli vicino potesse creare in lui delle false aspettative”. Tutta una questione di fraintendimenti tra i due, quindi?