Clima Di Natale: arriva la neve in serie A

    [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Fpi_sR4mDGM[/youtube]

    La quattordicesima giornata di serie A sente l’imminenza delle festività natalizie: a Bologna, la partita tra i rossoblu e il Chievo non inizia nemmeno a causa dell’impraticabilità di spalti e campo, partita rinviata a data da destinarsi. Atmosfera simile a Brescia: al “Rigamonti” si gioca su un tappeto bianco, l’esito del match tra le rondinelle e il Genoa non può essere che un incolore 0-0.

    Le inseguitrici non approfitano del regalo del Milan nell’anticipo di ieri: il Napoli è schiantato a Udine dalla tripletta di Di Natale. Hamsik prova ad accorciare le distanze, ma poi sbaglia il rigore che avrebbe permesso di dare avvio ad una clamorosa rimonta. All’Olimpico, invece, la Lazio inciampa sul Catania: è solo 1-1 per gli uomini di Reja che restano a tre punti dalla vetta. Al gol di Silvestre ha risposto l’ispiratissimo profeta Hernanes.

    Nella sfida salvezza al “San Nicola” tra Bari e Cesena finisce in parità. Succede tutto in due minuti: passano prima gli ospiti con il gol di Colucci, ma subito dopo è Caputo a riequilibrare le sorti dell’incontro. Il punticino non accontenta nessuna delle due.

    A Cagliari, Donadoni coglie la seconda vittoria in due partite: Doppietta di Matri e Agostini congelano il primo tempo, è già 3-0 nei primi quarantacinque minuti. Nel secondo tempo gli uomini di De Canio provano a recuperare come nella gara casalinga contro la Samp, ma come allora i punti portati a casa sono zero.

    Al termine delle gare pomeridiane rimane tutto invariato, l’unica a muovere la sua classifica è l’Inter che rosicchia qualche punto alle dirette concorrenti.

    Milan sempre primo a 30, Lazio 27, Juventus e Napoli 24, Inter 23, Roma 22, Palermo, Sampdoria e Udinese 20, Chievo 19, Catania e Genoa 18, Cagliari 17, Fiorentina 16, Parma 15, Bologna 14, Brescia, Cesena e Lecce 12, chiude a quota 10 il Bari.

    Ricerca personalizzata