Coppa Italia: Juventus, ampio turnover contro l’Avellino

La Juventus ha sempre dimostrato di tenerci eccome alla Coppa Italia, ma contro l’Avellino, neopromossa in Serie B, Conte preferisce far riposare i titolarissimi, in vista dell’ultimo impegno ufficiale del 2013, in campionato contro l’Atalanta.

Fra i pali, come accadeva anche nella scorsa stagione, Buffon farà spazio a Storari, la cui porta verrà difesa dall’inedito terzetto Caceres-Ogbonna-Peluso; a centrocampo dovrebbe riposare Pogba, e vista l’indisponibilità di Pirlo e la squalifica di Vidal, Marchisio agirà da mediano, Padoin e Asamoah saranno le mezzali e Motta e De Ceglie gli esterni. In attacco spazio a Quagliarella e a Giovinco che ha recuperato dall’infortunio al piede.

In casa Avellino, invece, il tecnico Massimo Rastelli sembra intenzionato a schierare la formazione tipo, quella che ha fatto la fortuna degli irpini in questa prima parte di stagione, con modulo speculare rispetto alla Juventus. In porta ci sarà Seculin, difesa a 3 con Izzo, Peccarisi e Pisacane, centrocampo a 5 composto da Zappacosta e Millesi sulle fasce, D’Angelo e Arini interni e Togni in cabina di regia, mentre in attacco confermata la coppia Castaldo-Galabinov. Il tecnico Rastelli ha parlato del match contro i bianconeri, dichiarando che l’Avellino non andrà a Torino come vittima sacrificale:

“E’ una partita di Coppa Italia, una competizione ufficiale che cercheremo di onorare al meglio. Siamo consapevoli di affrontare la squadra più forte di tutte e sappiamo che non sarà facile. La nostra formazione sta attraversando un buon momento di forma, siamo arrivati fin qui meritatamente dopo turni non facili. Noi siamo l’Avellino e giocheremo come sappiamo fare. Scenderemo in campo con la stessa grinta e la stessa forza che impieghiamo durante le partite di Serie B che ci hanno permesso di essere in questo momento quarti in classifica. Sappiamo quali sono le nostre qualità e i nostri pregi, daremo tutto. Io farò scendere in campo la formazione migliore, per me questo significa schierare chi è in condizione, devo tenere conto di chi ha giocato sabato e chi nelle ultime settimane ha giocato ogni tre giorni. Cercheremo sicuramente di limitare il potenziale offensivo della Juventus opponendo la nostra compattezza e la nostra qualità”.

Di seguito le probabili formazioni:

JUVENTUS (3-5-2): Storari; Caceres, Ogbonna, Peluso; Motta, Padoin, Marchisio, Asamoah, De Ceglie; Quagliarella, Giovinco. All. Conte.

AVELLINO (3-5-2): Seculin; Izzo, Peccarisi, Pisacane; Zappacosta, D’Angelo, Togni, Arini, Millesi; Castaldo, Galabinov. All. Rastelli.

Ricerca personalizzata