Cucinare il pesce di stagione: a maggio rana pescatrice in camicia

Il mare ci dona prodotti preziosi che, se cucinati a dovere, diventano davvero delle prelibatezze. Come per la frutta e la verdura, sarebbe opportuno seguire la stagionalità anche per il pesce per gustarlo al meglio ed evitare di danneggiare l’ecosistema acquatico.

Questo mese vi proponiamo una ricetta a base di rana pescatrice. Il nome del pesce in questione può trarre in inganno: non si tratta di una rana ma gli occhi sporgenti e l’enorme bocca ne ricordano vagamente il profilo.

Per preparare una deliziosa rana pescatrice in camicia vi occorreranno i seguenti ingredienti: una rana pescatrice di 500 gr, 150 gr di carote, 150 gr di zucchine, 100 gr di cipolline, 150 gr di pancetta tesa, 30 gr di senape, 1 rametto di salvia, 1 rametto di rosmarino, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e sale.

Procedimento: eviscerate e pulite il pesce, spellatelo e poi salate e spennellate la superficie con la senape. Lavate e tritate insieme la salvia ed il rosmarino e poi distribuitela sul pesce ricoprendolo interamente. Pulite adesso le cipolline, lavate le zucchine e le carote e tagliatele a dadi piccoli; mettete tutte le verdure in una teglia e poi sistemateci il pesce. Irrorate il tutto con l’olio extravergine d’oliva e fate rosolare a fiamma vivace per circa 15 minuti. Passato questo tempo, togliete dal fuoco e mettete il pesce su un piano da lavoro; avvolgetela completamente con le fette di pancetta fissandole con lo spago da cucina. Salate ora le verdura, giratele per non farle attaccare, riadagiate il pesce e continuate la cottura in forno caldo a 200° per altri 15 minuti. Quando sarà pronta, eliminate lo spago da cucina, tagliate la rana pescatrice in tranci e servitela calda accompagnandola con le verdure.

Ricerca personalizzata