Da Avatar al nuovo Rosemary’s baby, Zoe Saldana per il genere horror

Si profila un nuovo “avatar” per la bella attrice statunitense Zoe Saldana, celebre grazie al ruolo interpretato in Star Trek e in quello del più recente Avatar, diretto da James Cameron.
Sarà lei quindi la protagonista indiscussa della prossima miniserie intitolata Rosemary’s baby, tratta dal best-seller di Ira Levin, in un adattamento televisivo di ben quattro ore per la NBC.

Sulle orme della collega Mia Farrow (protagonista della stessa storia nel rifacimento su grande schermo di Roman Polanski Rosemary’s Baby, 1968, cult del genere horror), Zoe, in una nuova versione diretta dalla connazionale dello stesso Polanski la regista Agnieszka Holland, vestirà i panni di una giovane moglie in dolce attesa che vive con il marito.

zoe saldana rosemary's baby

Tra le novità del nuovo adattamento ritroviamo un cambio di scena per quanto riguarda l’ambientazione. La vicenda si sposterà infatti dalla “Big Apple” a Parigi, dove i due giovani sposi decidono di trasferirsi. Nel nuovo appartamento della Ville, luogo questo legato ad un passato oscuro, Rosemary dovrà fare i conti con dei vicini inquietanti che la tormenteranno. Inoltre, le anomalie presentatesi durante il periodo della gravidanza, non faranno altro che presagire la nascita del “Male”.

Zoe ha dimostrato di essere una delle attrici più dotate – ha detto Quinn Taylor della NBC Entertainment, il network che produce la serie – Pensiamo rappresenti la combinazione perfetta di spirito e serietà per interpretare questo ‘title role’. Con lei questa nuova mini-serie è pronta per un grande inizio”.

Dunque, a breve il primo ciak nella capitale francese. Ma, come per ogni professionista che si rispetti, nessuna tregua è stata prevista per la Saldana, in quanto proprio dopo aver interpretato Out of the Furnace al fianco di Christian Bale , la vedremo recitare prossimamente per l’attesissimo Guardians of the Galaxy, nuovo blockbuster Marvel diretto da James Gunn.

Ricerca personalizzata