Elezioni Basilicata, crollo del Movimento 5 Stelle

Le elezioni regionali in Basilicata hanno sancito la vittoria del Pd con Marcello Pittella, ma hanno decretato anche il forte crollo di consensi del Movimento 5 Stelle. Il movimento di Grillo si è piazzato addirittura terzo, scavalcato anche dal Pdl-Forza Italia. E se pensiamo ai problemi interni di quest’ultimo, il dato è ulteriormente significativo e suona quasi come una beffa. Il Movimento 5 Stelle, contrariamente alle ultime elezioni politiche, non è riuscito ad intercettare e a canalizzare quell’enorme e crescente massa di cittadini delusi da questa politica che si sono “rifugiati” nell’astensionismo. Proprio quest’ultimo, infatti, sembra essere il vero vincitore delle elezioni in Basilicata. Stando ai dati solo il 47,6% degli elettori si è recato alle urne, rispetto al 62,8% delle precedenti elezioni. Una sconfitta per la democrazia.

Il Movimento 5 Stelle ha fatto registrare un crollo di quasi 15 punti percentuali rispetto alle ultime elezioni politiche. A fronte del 24,3% ottenuto alla Camera, e che ha fatto del movimento il terzo polo in parlamento, oggi si è fermato al 9%. Un crollo verticale vero e proprio che si ripropone, non sempre in maniera così evidente, nelle varie elezioni locali e amministrative. Questo dovuto al sistema delle preferenze che per alcuni danneggerebbe la compagine grillina. A tal proposito molti accusano Grillo di non voler veramente cambiare l’attuale legge elettorale. Forse si tratta di pochi e isolati malpensanti ma, come diceva Andreotti, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina.

Non tutto però è da buttare. Se il M5S ha fatto registrare questo brutto calo, in compenso il candidato grillino, Piernicola Pedicini è riuscito a superare il 13% delle preferenze.

Queste elezioni sanciscono anche alcune novità che riguardano il consiglio regionale che prevederà non più 30 consiglieri ma bensì 20. Una modifica che va nella direzione della riduzione dei costi della politica, tema molto sentito dalla collettività, e che potrebbe essere un primo tentativo di riavvicinare i cittadini.

Ricerca personalizzata