Federal Reserve avverte: disocupazione durerà 4-5 anni

    Il Presidente della Federal Reserve, Bernanke, sotto attacco, per la sua annunciata volontà, insieme al Presidente USA, Barack Obama, di acquistare titoli stranieri, per 600 miliardi di dollari, la fine di svalutare la valuta americana sui mercati, ha dichiarato che la crescita degli Stati uniti, a suo parere, rimarrà insufficiente ancora a lungo.

    Al programma “Sixty Minutes”, intervistato, egli ha addirittura palesato l’eventualità molto concreta che il tasso di disoccupazione nel Paese rimanga a livelli più o meno simili per altri 4-5 anni, con il 40% degli attuali disoccupati, che rimarranno tali a lungo.

    La previsione fosca di Bernanke riflette, in realtà, l’opinione di molti, politici ed economisti, ma è probabile che il Presidente della Fed americana abbia volutamente cercato di creare un clima di terrore mediatico sullo stato di salute dell’economia, al fine di far meglio digerire la pillola amara della svalutazione del dollaro all’opinione pubblica.

    Bernanke, infine, si è detto totalmente sicuro che il tasso d’inflazione rimarrà stabile, sotto il 2%.

    Sarà, ma l’attacco dei repubblicani e la concreta previsione che le prossime presidenziali si svolgeranno ancora in un clima di crisi non giovano ad Obama, che adesso rischia di essere ancora più nei guai, dopo aver perso le elezioni di mid-term!

    Ricerca personalizzata