Federal Reserve: economia USA troppo lenta

    Gelata della Fed sullo stato di salute dell’economia americana.

    Secondo il suo governatore Bernanke, la ripresa USA sarebbe troppo lenta, per potere assorbire il tasso di disoccupazione, per quanto oggi sembra essere più robusta, rispetto a soltanto un mese fà.

    Proprio in conseguenza di ciò, Bernanke ribadisce di continuare la sua politica accomodante, acquistando titoli di stato, nonchè tenendo i tassi invariati, tra lo 0% e lo 0,25%.

    Questa politica, nelle intenzioni di Bernanke, sarebbe appropriata per cercare di sostenere la ripresa, anche alla luce di un tasso di inflazione sotto controllo, che non allarmerebbe più di tanto la Fed, nel medio termine.

    A novembre, alla vigilia del vertice G20 di Seoul, Bernanke e Obama avevano annunciato una svalutazione del dollaro, a fini competitivi, da attuarsi tramite l’acquisto massiccio per ben 600 miliardi di dollari in titoli di Paesi, le cui valute sarebbero sottovalutate, ad avviso della Fed. Questa operazione spingerebbe, infatti, le valute di quei paesi in rialzo, anche se il loro tasso di cambio fosse fisso, come per lo yuan in Cina.

    Ricerca personalizzata