Fibrosi cistica: a ottobre nuova campagna di sensibilizzazione con il ciclamino

    La fibrosi cistica è una malattia che ancor oggi non conosce una cura risolutiva per i pazienti affetti da questa patologia, tuttavia la ricerca scientifica in campo medico, sta facendo molto in questo senso, atta sempre di più a migliorare la qualità e le aspettative di vita dei soggetti che scoprono di essere affetti dalla fibrosi cistica.

    A tal fine si sta già muovendo la prossima campagna di sensibilizzazione per invitare maggiormente la popolazione a diventare parte attiva della solidarietà verso la cura e la ricerca che interessa questa malattia.

    A ottobre, precisamente durante il fine settimana del 22 e 23 ottobre 2011, nelle piazze italiane che hanno aderito a questa campagna di solidarietà, circa 500, gli enti preposti con la vendita del ciclamino, o meglio con una donazione nei confronti della ricerca, daranno in cambio della generosità popolare, questa bella pianta profumata, il ciclamino appunto.

    La fibrosi cistica è una malattia che non dà scampo, in passato la mortalità prevista non andava oltre l’età adolescenziale, oggi, invece grazie sempre alla ricerca, si può sperare di arrivare anche ai 40 anni.

    Nei tempi moderni, dove l’età media di si è molto alzata, è un dato che mette sicuramente tristezza, ma parlando della malattia specifica, la fibrosi cistica, si parla di veri e propri passi da gigante, e quindi un obiettivo sicuramente lodevole e ammirevole nei confronti di quelle persone e strutture che si adoperano per la cura e la ricerca di nuove terapie di questa malattia.

    Sempre nel mese di ottobre questa campagna  di sensibilizzazione sarà avvalorata anche con la donazione tramite sms al numero 45502. Una modica cifra per sentirti anche tu parte integrante della ricerca e soprattutto vicina a quanti tutti i giorni convivono con la fibrosi cistica.

    Ricerca personalizzata