Fiorentina-Livorno: 1-0, decide un goal di Rodriguez

Lasciata alle spalle la sosta invernale, il diciottesimo turno mette in scena il derby toscano Fiorentina-Livorno, una partita fondamentale per la rincorsa viola all’Europa che conta e per la corsa salvezza dei labronici.
Entrambe le squadre disputano il match con una maglia speciale che riporta l’attenzione sulla FOP, la brutta malattia che ha colpito il figlio del capitano del Livorno, Luci. Una bella notizia in un derby che invece di dividere, unisce, in nome della solidarietà e la ricerca. Finalmente un bello spot per il calcio italiano.

Qualche sorpresa in casa viola con mister Montella che schiera un 3-5-2 con Neto in porta, difesa composta da Roncaglia, Rodriguez e Savic mentre sulle fasce, oltre al solito Cuadrado, spicca l’esclusione di capitan Pasqual in favore di Vargas. La cabina di regia è affidata a Pizarro, Borja Valero ed Aquilani. In attacco la spalla del capocannoniere della serie A Rossi è Ilicic, che agisce qualche metro più dietro.

Il Livorno viene disposto in maniera speculare con Bardi, Valentini, Rinaudo e Ceccherini a comporre il pacchetto difensivo. Mbaye e Schiattarella agiscono ai lati con notevoli compiti di copertura e centrocampo molto folto con Luci, Biagianti, Benassi e Greco a supportare l’unica punta Paulinho.

Primo tempo davvero avaro di emozioni con la Fiorentina a far costantemente la partita senza mai trovare però spunti e soprattutto spazi tra le linee di un Livorno davvero molto chiuso, compatto e pronto a ripartire.
Non stupisce quindi che gli sporadici tentativi di andare in rete avvengano da fuori area o su calcio piazzato. L’episodio più discusso avviene nel recupero quando Cuadrado perde ingenuamente un pallone che Paulinho, a gioco fermo, deposita in rete. L’arbitro ammonisce l’attaccante del Livorno ma rimangono dubbi sul fallo subito dal giocatore colombiano.
Prima frazione non spettacolare e caratterizzata da molti passaggi sbagliati.

La ripresa inizia sin da subito con un diverso piglio grazie ad una Fiorentina più coraggiosa e propositiva che sfiora il goal con Cuadrado, attento sul suo palo Bardi. Al 15′ è Vargas, in posizione regolare, ad impegnare il portiere del Livorno con un magistrale colpo di tacco.
La partita si infiamma ed un minuto dopo, sugli sviluppi di un calcio piazzato, Mbaye prende il tempo alla difesa viola e, solo in area di rigore colpisce la traversa a Neto battuto.

Al 21′ l’episodio che sblocca la partita: su un calcio d’angolo di Borja Valero il magistrale colpo di testa di Gonzalo Rodriguez gonfia la rete facendo esplodere di gioia la Fiesole.
La reazione del Livorno è veemente e affidata a Paulinho e Benassi, uno dei migliori, a cui un ottimo Neto nega più volte il goal del pareggio.
Il match si conclude con gli amaranto che ci provano ma subiscono i contropiedi, non concretizzati, della Fiorentina che sfiora il goal con Cuadrado. Il punteggio non cambia e Fiorentina-Livorno termina 1-0.

Tre punti davvero importantissimi per i viola che, trascinati da Rodriguenz, migliore in campo, agganciano momentaneamente il Napoli al terzo posto. Partita amara per il Livorno che tiene bene il campo ma esce dal Franchi sconfitto e vede complicarsi ulteriormente una classifica che li vede attualmente al penultimo posto con soli 13 punti.
Da segnalare l’infortunio accorso a Giuseppe Rossi che, al seguito di uno scontro con il fischiatissimo Rinaudo, è uscito dal campo a mezzora dal termine. Si teme una distorsione al ginocchio destro.
La speranza per i tifosi della Fiorentina e della Nazionale è che non si tratti di niente di grave per l’attaccante italo-americano.

Ricerca personalizzata