È stato un fine settimana praticamente perfetto quello della Ferrari che a Montecarlo ha raggiunto una doppietta che, a detta del presidente Sergio Marchionne, entrerà nella storia.

Sebastian Vettel ha infatti trionfato piazzandosi davanti a Kimi Raikkoen. Una doppietta che non si verificava dal lontano 2001 quando al podio ci furono Michael Shumacher e Rubens Barrichello. Un podio che aleggiava nell’aria visto la potenza, l’agilità e l’equilibrio mostrato dalle Ferrari già nei giorni scorsi.

Una gara indimenticabile, al seguito della quale Vettel si è espresso così: “Oggi è davvero un grande piacere. È un fantastico weekend per la Ferrari. È stata una gara davvero tirata. Speravo di fare una partenza migliore, e nella prima parte ci sono stati dei momenti in cui ero in difficoltà con le gomme. Poi però prima del pit stop le gomme sono tornate a darmi buone sensazioni e ho sfruttato la finestra. Era davvero difficile con le gomme che si erano raffreddate ma ho tenuto duro. È stato davvero un ottimo lavoro del team”.

All’entusiamo di Vettel si è invece contrapposta la freddezza di Raikkoen che ha così commentato la sua posizione: “Per me un secondo posto non è una bellissima sensazione. Le cose però vanno così, proveremo a migliorare ma davvero oggi mi auguravo di portare a casa qualcosa di più”. Parole davvero dure per chi, dopotutto, si è aggiudicato un buon secondo posto e che lasciano intravedere la delusione tipica di chi al primo posto ci aveva davvero creduto oltre che sperato.

Sensazioni personali a parte, questa doppietta è stata un’autentica festa sia per il team della Ferrari che per i tanti tifosi di tutto il mondo. Un momento magico destinato a restare un indelebile ricordo, esattamente come quello avvenuto nel 2001.

Fonti: Immagine presa da ansa.it