George Clooney categorico: ‘Non sarò mai su Twitter’

George Clooney, attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense, vincitore di quattro Golden Globe e due Oscar, in un’intervista a Variety dichiara che c’è un luogo, virtuale, in cui non scriverà mai: Twitter.

La celebrità racconta le ragioni per cui non è di facile cinguettii in “rete” come molti suoi colleghi e il perché lo definisce ‘semplice‘. Egli afferma: «La sera mi piace bere un drink. Potrei facilmente dire qualcosa di stupido e non penso nemmeno voi vogliate che accada. Non vedo Matt Damon o Brad Pitt o me stesso condensare i nostri pensieri in una cosa da 140 caratteri alle tre del mattino. Dio ce ne scampi, prendi una pillola per dormire, poi ti svegli e quel che hai scritto non ha nemmeno senso. Che idea orribile».

Scrivere sa scrivere, e anche molto bene, come provano le sceneggiature dei suoi film da regista da Good Night and Good Luck all’ultimo Monuments Men che verrà presentato il 9 febbraio al Festival di Berlino. L’attore però ha questa sorta di rifiuto nell’esporre le proprie idee nel social network più amato dalle star e dai vip di tutto il mondo, come la stessa sua ex, Elisabetta Canalis, che non riesce proprio a stare lontana dai tweet e dalle foto condivise. Quando il giornale gli domanda che cosa ne pensa riguardo ai social network come palcoscenico mediatico abusato da tante star, George Clooney risponde che non fanno per lui perché un uomo che preferisce scrivere le sue sceneggiature a penna su un foglio di carta è probabile che si senta un po’ stretto davanti alla platea universale, ma fin troppo generalizzante, del web “sociale”.

George detesta Twitter in quanto lo considera uno strumento decisamente inutile ed anche pericoloso a quanto sembra. Proprio per questa ragione la star hollywoodiana è stata definita una celebrità decisamente in via d’estinzione. D’altronde Clooney è sempre stato distante dai pettegolezzi e non ha mai cercato di mettersi al centro dell’attenzione nonostante, suo malgrado, l’interesse mediatico si è, spesso pesantemente, interessato a lui, alle sue relazioni sentimentali e addirittura alle indiscrezioni circa la sua presunta omosessualità.

Diciamola tutta, l’attore non ha di certo bisogno dei social network per farsi notare, anzi vorrebbe forse più privacy. La star ha infatti dimostrato di essere una persona riservata preferendo, ogni volta che era possibile, rifugiarsi nella sua villa affacciata sul Lago di Como. Sicuramente ‘Mai dire mai‘, ma George Clooney, su Twitter, sarà proprio difficile vederlo.

Ricerca personalizzata