Gp Valencia, la Ducati è favorita

    La Spagna è la prossima destinazione per la Ducati e tutti gli altri team della Moto Gp che domenica hanno l’ultimo appuntamento del campionato con il gran premio di Valencia.

    Per la casa rossa di Borgo Panigale questo circuito si è rivelato una pista che ha fatto della ducati la protagonista, ottenendo una magnifica doppietta nel 2006 e molti altri successi dal debutto di casey stoner, il quale ha ottenuto la sua prima vittoria proprio al “Ricardo Tormo” in 125 cc nel 2003; successivamente in MotoGP l’australiano è arrivato secondo nel 2007 e ha vinto nel 2008. Con la rossa in spagna non è stato di meno Nicky Hayden che vi ha conquistato due podi: nel 2005 (2°) e nel 2006 (3°).

    In una recente dichiarazione Casey Stoner ha dichiarato il suo legame con questa pista, dicendo: “Valencia è una pista che mi è sempre piaciuta molto: è stretta e lenta ma sorprendentemente scorrevole, e secondo me è un buon tracciato per la MotoGP. Tra l’altro è anche uno spettacolo bellissimo per il pubblico che può seguire le moto praticamente lungo tutta la pista. La mia Ducati lì è sempre andata molto bene, negli ultimi due anni siamo sempre stati veloci, nei test e in gara quindi, chiaramente, ci auguriamo che il trend rimanga lo stesso anche se dobbiamo sistemare alcune piccole cose sulla moto. In ogni caso siamo arrivati alla fine della stagione e guardiamo già alla prossima quindi se riusciremo a vincere un’altra gara, benissimo, altrimenti proveremo a fare il podio e poi comunque concentreremo sul lavoro per il prossimo anno”. Intervistato, non si da per vinto, Nicky Hayden che vede il podio come un miraggio ma non perde le speranze:“Valencia è una pista che amo moltissimo e, per ovvie ragioni, una di quelle in cui ho i ricordi più belli ma non solo per la vittoria del titolo nel 2006: mi piace proprio il tracciato in se stesso. Sarà il mio “compleanno in Ducati” un anno insieme e sarà interessante vedere che progressi abbiamo fatto dai primi test. Non vedo l’ora che arrivi, è un gran bel Gran Premio, l’atmosfera è particolare, molto calorosa e festosa. Spero di poter fare una bella gara e di divertirmi. Se riuscissi ad ottenere un buon risultato potrei almeno chiudere la stagione nei  “top ten” visto che il nono posto è solo a dodici punti. Sarà dura, lo so, ma vedremo cosa si riesce a fare”.

    Il circuito “Ricardo Tormo” resta una delle piste più uniche e speciali della Moto Gp regalando agli spettatori una visuale magnifica data dalla sua posizione. La pista è infatti circondata da due colline che fungono da tribune naturali dando la possibilità al pubblico di vedere ogni curva.

    Ricerca personalizzata