Hilary Swank pensa al cinecomic con il futuristico “Shrapnel”

    Chi l’ha detto che i cinecomics sono roba da maschi? E’ vero che le ultime produzioni al femminile come “Catwoman” con Halle Berry e “Elektra” con Jennifer Garner non sono state proprio dei top-movies, ma l’ importante è provarci e credere nel progetto che si ha intenzione di portare avanti. Ed è questo che vuole fare l’ attrice Premio Oscar Hilary Swank, avendo deciso di partecipare sia in qualità di attrice che in quella di produttrice ad nuovo film tratto dai, sempre più sfruttati, fumetti.

    Il titolo che ha attratto l’ attenzione della Swank è “Shrapnel“, opera a fumetti realizzata da Nick Sagan ed M. Zachary Sherman per la Radical Comics. La pellicola sarà prodotta dalla stessa società, che attraverso la divisione Radical Pictures si occuperà di questa trasposizione che dovrebbe arrivare nei cinema sotto forma di trilogia. A sceneggiare ci sarà Toby Wagstaff, che si occuperà quindi di trascrivere in un copione questa storia di guerra ambientata in futuro fantascientifico.

    E’ il 2250 e siamo sul pianeta Venere. Qui l’ ultima colonia libera del Sistema Solare cerca di mantenere la sua autonomia combattendo contro i Marine. E proprio tra i ribelli si nasconde Samantha “Sam” Vijaya, una eroina di guerra mandata in esilio su quel pianeta, che inevitabilmente sarà coinvolta nel conflitto, dal lato opposto a quello in cui era precedentemente schierata. Sarà lei infatti a guidare i ribelli verso la libertà.

    Hilary Swank tornerà così ad interpretare un ruolo forte, che servirà a rilanciarla dopo gli ultimi film non proprio convincenti. Il primo episodio di questa nuova trilogia sarà tratto dalla graphic novel “Shrapnel: Aristeia Rising“, ma non sono ancora trapelati dettagli su regista o altri interpreti.

    Ricerca personalizzata