“Iconatomy”, i volti sovrapposti delle star per un gioco che impressiona

Non passa di certo inosservata la serie di fotomontaggi “Iconatomy“, che sovrappone i volti di alcune importanti star di Hollywood, svelando somiglianze inconsuete tra icone di ieri e di oggi. Realizzata dal fotografo libanese George Chamoun, “Iconatomy” fa coincidere perfettamente i lineamenti dei volti di celebrità come Liz Taylor e Angelina Jolie, Marilyn Monroe e Scarlett Johansson, James Dean e Robert Pattinson. Volti che si incastrano in maniera assolutamente naturale, quasi come fossero tasselli dello stesso puzzle.

Il talento di George Chamoun consiste proprio in questo: essere in grado di individuare attori e attrici di prestigio internazionale, collocati in periodi storici distanti fra loro, che detengono tratti somatici ed espressivi talmente simili da poter essere considerati “fratelli gemelli” o “sorelle gemelle”. Il messaggio che “Iconatomy” pare voglia trasmettere agli osservatori è l’incessante influenza del cinema passato su quello presente, che si estrinseca nella volontà di mantenere vivo il ricordo di icone del cinema intramontabili. Ed è il contrasto tra il bianco e nero dei volti di ieri e i colori dei volti di oggi a comunicare l’intenzione di Chamoun di creare un legame, non solo professionale ma anche fisico, tra le star senza età e i loro eredi.

Iconatomy” non rappresenta, però, una novità assoluta. Marc Ghali, infatti, graphic designer canadese, aveva già sapientemente fuso, in una raccolta fotografica intitolata “Ieri e oggi“, i volti di personaggi di fama mondiale appartenenti a epoche differenti, come l’indimenticabile Lady Diana e l’attuale Duchessa di Cambridge Kate Middleton o Malcolm X e l’odierno Presidente statunitense Barack Obama.

Ricerca personalizzata