Il ciclone Stoner stende Valentino

    […]La dimostrazione di forza di Stoner è stata impressionante, tanto da incidere sul morale degli avversari e non solo sulla classifica.
    «Casey è stato così veloce che non lo vedevo nemmeno guardando il più lontano possibile» ammette sconsolato Daniel Pedrosa, secondo al traguardo e nuovo capoclassifica del mondiale. È andata ancora peggio a Rossi, 11° a 46 secondi dall’australiano, dopo essere finito a terra quattro curve dopo il via. Un errore insolito per Valentino, arrivato lungo in frenata proprio nel tentativo di non far scappare il rivale della Ducati, già in testa alla corsa.[…]

    Vai alla Fonte

    Ricerca personalizzata