Il fumo, sempre più popolare tra i giovani

Fumare è diventato, per i giovani, una moda. Si inizia dall’età adolescenziale, altri prima,ciò accade perché credono che fumare li renda simili agli adulti; senza contare gli effetti irreversibili sulla loro salute. Inoltre, anche il fumo passivo è davvero nocivo, esso causa 650.000 morti all’anno. Purtroppo, dopo aver provato la prima sigaretta la tentazione di riprovare è troppa, così  si finisce col diventare dipendenti del tabacco. Inoltre, per un adolescente è davvero pericoloso fumare, perché può causare problemi alla fase di  sviluppo del corpo.

Alcuni psicologi affermano che alcuni  giovani sentono il bisogno di fumare, perché sono ancora alla ricerca della propria personalità. Un aiuto importante lo dovrebbero dare in primo luogo i genitori, spiegando ai loro figli che devono stare lontani dal fumo, perché si inizia con la sigaretta e si finisce con lo spinello e con altri tipi di droghe. Anche l’Europa sta dando un forte contributo con la campagna antifumo “Help”, che si impegna ad aiutare tutti i ragazzi propensi a smettere di fumare.

Ovviamente, si consiglia a tutti i fumatori, sia adulti che adolescenti, di gettare la sigaretta per dare spazio ad occupazioni più produttive e soddisfacenti. Tutti i consigli, proposti dall’Unione Europea, sono sul sito it.help-eu.com. Perciò come dice lo slogan :”Meglio una vita senza tabacco”

Ricerca personalizzata