Il punch a base di tè

Con il freddo invernale, non c’è niente di meglio di una bevanda calda. I diversi intrugli, preparati in varie parti del mondo, nacquero con  il fine di riscaldarsiproteggersi dagli stati influenzali invernali. Oggi presentiamo una bevanda calda tipicamente anglosassone, in una versione molto speciale.

Il termine punch sembrerebbe derivare da una parola sanscrita che indicherebbe il numero “cinque” (la radice indoeuropea è la stessa del latino quinque e del greco pente), in quanto questa bevanda sarebbe stata scoperta (o alcuni suoi ingredienti come la cannella e le altre spezie) dagli inglesi colonizzatori in India, ed era costituita da cinque ingredienti base (acqua, rum, cannella o spezie, arance o/e limoni, zucchero). Si tratta di una bevanda alcolica calda simile al nostro più noto vin brulé. Esistono però varie versioni del punch. Qui scoprirete quella che ha come base il tè al posto dell’acqua. La particolarità, in questa ricetta proposta, starebbe quindi nell’utilizzo del tè al posto dell’acqua. Di seguito gli ingredienti e la preparazione del punch a base di tè.

Ingredienti
Tè nero (una tazza per persona)
un dito di rum
1/2 stecche di cannella
4 arance
100 grammi di zucchero.

Procedimento
Versa il tè caldo in una caraffa, aggiungi lo zucchero, la polpa di due arance e il succo delle due restanti. Infine aggiungi il rum, mescola e servi caldo e ancora fumante in un bicchiere di vetro con il manico in metallo. Si può, in alternativa, usare il bicchierino da grog: si tratta di un bicchiere in vetro resistente dove più in generale vengono servite tutte quelle bevande scaldate o alle quali si aggiunge acqua bollente. Va bene, per questo, anche per il punch.

Ricerca personalizzata