Immagini in 4K, oltre il full HD

Dopo un biennio che ha visto emergere una quantità smodata di device mobili, dai tablet agli smarthphone super intelligenti, finalmente arriva sul mercato high tech una ventata d’aria nuova, o meglio diversa grazie alle nuove apparecchiature per schermi in HD. Il 2014, infatti, si appresta ad essere l’anno delle ultimissime novità in materia di alta risoluzione con schermi, obiettivi e camere ultimissima generazione. Questi incredibili oggetti del desiderio per registi, fotografi o semplici appassionati di immagini in HD, sono stati presentate al NAB 2013, meeting internazionale tra i più attesi su tutto ciò che concerne i media elettronici, apparecchiature cinematografiche e forniture video, svoltosi a Las Vegas dal 6 al 11 aprile. La mecca per tutti gli operatori video che avranno sicuramente sbavado dinanzi ai nuovi modelli esposti.

Alla fiera sono stati presentati televisori, macchine da presa, macchine per il montaggio e obietti tutti in altissima risoluzione e a prezzi abbordabili. Altissima tecnologia che fa apparire obsoleti anche le tv HD acquistate appena un anno fa, per non parlare degli schermi cinematografici, la stragrande maggioranza di vecchissima generazione. Il futuro dunque, si dice essere in 4K (formato emergente ultra HD per la risoluzione del cinema digitale e la computer grafica.) che per la qualità impressionante della immagini in superslowmotion ha già conquistato l’intera Hollywood.

Tra i personaggi eccellenti della fiera spicca senza alcun dubbio Grant Petty, il CEO di Blackmagicdesign, considerato un guru nel settore video, che ha presentato la nuova Production Camera 4K, una film camera con sensore super 35 e range dinamico a 12 stop, che ruota immagini con risoluzione 3840×2160. L’aspetto ha la linearità di una Leica e l’approccio d’avanguardia della Lytro ha una portabilità nuova nel modo della immagini digitali, ottiche intercambiabili e un costo fattibile per gli addetti ai lavori che si aggira intorno ai 3995 dollari.

La stessa azienda propone anche la Pocket Cinema Camera una foto-videocamera tascabile con sensore super 16 e range dinamico di 13 stop, che incamera file RAW e si adatta ad una vasta gamma di obiettivi micro 4:3 quali Voigtlander, Olympus, Lumix, Leica e Zeiss. Un’ottica low budget sicuramente apprezzata da chi con queste apparecchiature ci lavora anche da free-lance; il prezzo al momento sul mercato si attesta sui 785 euro.

Ritorando al mondo cinema, ed in particolare alle sale cinematografiche, la Christie Digital Systems ha presentato due proiettori 4K da 60 fps: il primo, da 35mila lumen, ha un prezzo di 161mila dollari, il secondo, da 25mila lumen, ha una base di 125mila dollari. Passando alla Intel, l’azienda californiana ha preannunciato la produzione dell’interfaccia Thunderbolt di velocità doppia rispetto a quella già esistente (da 10 a 20 GBps) che supporta il trasferimento di file 4K. Sarà disponibile l’anno prossimo al Nab; e nel frattempo, voci di corridoio parlano dell’arrivo, sempre nel 2014, di una tv Apple 4K.

Dalla Vision Research si mostra invece la Phantom Flex4K con risoluzione 4096×2160 a 1000 frame per secondo; immagini slowmotion spettacolari, anche in mancanza di una buona illuminazione. Il kit completo è venduto a 150mila dollari.

Non poteva mancare la grande Sony, che di recente si è legata con una partnership al Tribeca Film Festival allo scopo d’incentivare la creazione e distribuzione di opere in 4K. In più, dall’ufficio stampa fanno sapere che a breve saranno in commercio i nuovissimi televisori 4K UHD, 3D LED: il 55 pollici Bravia XBR-55X900A disponibile a 4999 dollari e il 65 pollici XBR-65X900A invece a 6999 dollari. Importante ricordare che l’esemplare da 84 pollici messo sul mercato l’anno scorso negli Stati Uniti, aveva un prezzo di 25mila dollari, un bel cambio di rotta potremmo dire.

Sempre dalla multinazionale giapponese si appresta l’uscita nei prossimi mesi della Nex -FS700, il camcorder 4K ready con sensore super 35mm e modalità super slow motion a 240 fps in HD (per 8 secondi consecutivi). L’apparecchio avrà un costo di circa 10mila dollari. Sempre dall’azienda sono stati presentati due prototipi di schermo Oled a 4K: un 56” con risoluzione 3840×2160 e un 30” da 4096×2160. Ma è in cantiere anche la versione di fotocamera 4K dal form factor tipo dslr.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZRvm_b93f18[/youtube]

Ricerca personalizzata