Isae, a dicembre famiglie italiane più fiduciose

    Per il quarto mese consecutivo, l’Isae segnala un miglioramento della fiducia delle famiglie italiane (ergo, consumatori), sia riguardo la prospettiva generale dell’economia, che nello specifico quella riguardante la propria condizione individuale.

    A dicembre, l’indice della fiducia si attesta così a 109,1, rispetto a 108,5 di novembre. E’ il migliore risultato da gennaio 2010, indicando un atteggiamento di consolidamento della fiducia verso una migliore condizione dell’economia e del proprio stato.

    Gli unici dati negativi riguardano le opinioni sulle possibilità di risparmio, mentre aumenta, ma a un ritmo più lento dei mesi precedenti, la fiducia sui prezzi, in particolare sulle attese di rallentamento a breve termine.

    In sostanza, le famiglie italiane appaiono più preparate di tanti esperti economisti e lo dimostrano i dati appena citati.

    Le famiglie hanno, infatti, capito che la situazione economic volge al meglio, essendoci messi alle spalle il periodo più nero. Tuttavia, non ritengono che il miglioramento della propria condizione economica possa consentire loro di risparmiare, nel breve termine. Non solo: sui prezzi, gli italiani hanno intuito che con il migliorare del quadro economico, le tendenze al ribasso dell’inflazione iniziano a cessare, quindi, dovremmo attenderci la fine della sua decelerazione.

    Quanto ai territori, la fiducia cresce nel Nord Ovest e nel Sud, mentre scende nel Nord Est e nel Centro.

    Anche questo sarebbe un aspetto da indagare.

    Ricerca personalizzata