Justin Bieber, da idolo venerato a perfetto bad boy

Tempi duri non solo per chi ha difficoltà ad arrivare a fine mese, ma anche per chi di soldi ne ha fin troppi e non sa più cosa farsene. Artisti che raggiunto il picco del successo dopo una rapida scalata all’insegna del lusso sfrenato, rischiano una clamorosa caduta non solo di stile, ma anche di una fama raggiunta troppo velocemente, con un atterraggio spesso doloroso. Manifestazioni pubbliche senza inibizioni, alcolismo, depressione e il nuovo Bunga Bunga all’italiana sono le patologie manifestate dalle star, che si concedono a dolci incontri, non sempre legali.

Dopo lo scandalo delle baby stars sfornate in serie dalla Disney che ha visto il trasformismo radicale di Miley Cyrus, che da idolo delle bambine è passata a essere una sexy diva senza veli, è la volta del cantante canadese Justin Bieber, impegnato in disavventure (con) brasiliane.

Sono infatti numerosi i rumors che lo vedono protagonista di un rapido susseguirsi di atteggiamenti immorali e lontani dalla decenza che una persona del suo calibro, idolo di migliaia di adolescenti, dovrebbe mantenere. Il cantante è stato infatti sorpreso e fotografato dai paparazzi durante il suo tour in Brasile, all’uscita di uno dei bordelli più famosi di Rio de Janeiro, il Centaurus. Avvolto in un lenzuolo bianco e protetto dalle immancabili guardie del corpo, che pur di proteggerlo hanno spruzzato acqua sulle macchine fotografiche, conducendolo verso l’automobile blindata.

Non è finita qui, perché una volta rientrato nell’albergo Copacabana Palace dove aveva pernottato per qualche notte, è stato obbligato a liberare le sue stanze e abbandonare il posto, a causa del suo atteggiamento non gradito alla direzione.

Justin si è consolato rapidamente affittando una villa e scegliendo personalmente 30 ragazze in un club di Rio, con cui avrebbe festeggiato tutta la notte. Tra festini, droga, musica e ragazze, il cantante ha pensato bene di incarnare la perfetta rockstar e di godere pienamente della sua vita da single, dopo la fine della sua relazione con un’altra divetta della Disney, (sarà un caso?) Selena Gomez.

Ciliegina sulla torta, la punizione alla sua condotta deplorevole è arrivata proprio nel suo habitat naturale, sul palcoscenico. Infatti durante lo spettacolo a San Paolo, Justin è stato colpito da una bottiglia d’acqua proveniente direttamente dal pubblico, che da sempre lo venera per la sua bellezza e per una bravura, pur sempre soggettiva. Il cantante, visibilmente sentito per tale mancanza di rispetto, ha abbandonato immediatamente il palco, ritirandosi nel suo camerino e annullando il concerto.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=LELrb63IsWk[/youtube]

Che siano semplici chiacchiere o reali accaduti, Justin è riuscito nell’intento di far parlare di sé, visto e considerato il trend ormai diffuso tra le star, di uscire in evidenza nel bene, ma soprattutto nel male.

Che sia questo l’inizio della sua decadenza artistica?

Ricerca personalizzata