Kinect Star Wars: gap da rivedere

    star-wars-kinectTra pochissimo sarà possibile divertirsi con il nuovo Kinect Star Wars, un nuovo titolo per uno dei videogiochi più amati di sempre che è stato presentato all’E3 2011.

    Sviluppato dai Terminal Reality, gli stessi ideatori di Bloodrayne e di Ghostbusters: The videogame, questo Star Wars è ambientato durante la prima trilogia, quella che termina con “La Vendetta dei  Sith” e permetterà al giocatore di vivere, in prima persona e con l’ausilio dei movimenti del corpo, sequenze di gioco tratte da tutte le scene più emblematiche della saga, da quelle di volo a bordo degli sgusci, a quelle nello spazio, fino, ovviamente, ai combattimenti a base di spade laser e colpi di Forza.

    Roteare il braccio e vedere su schermo un fascio d’energia, che emette il tipico suono ascoltato in decine di scene con jedi e trooper, è una cosa che è difficile da non voler provare: con la mano destra si brandisce la spada laser; con la mano sinistra si usa la forza; chinandosi verso lo schermo si scatta in avanti sull’onda della forza; saltando, si passa alle spalle degli avversari quando hanno uno scudo energetico che para gli attacchi.

    star-wars-kinect

    Ci sono dei gap però, che deludono un po’: il jedi che si impersona, si gira automaticamente verso il nemico più vicino, lasciando al giocatore solo il compito di avvicinarsi e di decidere se attaccarlo con l’uso della forza o a colpi di spada.

    C’è poi un notevole ritardo tra il momento in cui si lancia un fendente con il braccio e quando effettivamente viene inferto il colpo. Ciò provoca la sensazione di essere più spettatori che protagonisti. Kinect Star Wars è atteso per il prossimo inverno, in tempo per il Natale, quindi gli sviluppatori hanno ancora un po’ di tempo per migliorare tutti quegli aspetti che ora non vanno.

    Ricerca personalizzata