La Fornero fa mea culpa: “Riforma del lavoro pericolosa e va data più attenzione ai soggetti deboli”

    “Meglio tardi che mai, ma i mea culpa servono a poco se non si cambia orientamento”, con queste parole la leader della Cgil Susanna Camusso ha commentato le dichiarazioni del ministro del lavoro Elsa Fornero, rilasciate durante l’assemblea di Confcooperative.

    La Fornero ha ammesso che fare una riforma del lavoro del genere nel momento peggiore della crisi economica può spingere molte aziende a ritornare ad offrire lavoro nero. Le parole del ministro sono ancora più nette quando ammette che non si è posta la giusta attenzione nell’analizzare la situazione nei confronti dei soggetti più deboli.

    Il Governo dovrà cambiare rotta, ce lo auguriamo anche noi!

    Ricerca personalizzata