La Red Bull incasserà 72 milioni di euro per il titolo costruttori, secondo El Pais

    Ogni team di F1 ha uno scopo: vincere il titolo costruttori. Fondamentalmente, questo sarebbe l’obiettivo di tutti i team di questo sport, ma è chiaro che non tutti possono ambire a questo risultato. La storia di questo sport ha messo in evidenza che solo i team più forti riescono a lottare per il primo posto.

    Ma lottare per una posizione che sia la più alta possibile, non è solo una questione di prestigio: sicuramente l’albo d’oro di Ferrari e McLaren impone ai due team di lottare sempre per il titolo costruttori, ma c’è anche una questione prettamente economica legata ai premi che ottengono i primi classificati a fine stagione.

    Ad esempio, la Red Bull incasserà la notevole cifra di 72 milioni di euro per il titolo costruttori: questo è quanto afferma il giornale spagnolo El Pais. Il secondo classificato, che molto probabilmente sarà la McLaren dovrebbe incassare 50 milioni di euro, il terzo in classifica 36 milioni di euro e poi via via a scendere.

    È evidente che i guadagni a fine stagione sono ben diversi tra un team che conclude il Mondiale in testa alla classifica e un team che invece lotta per un piazzamento a metà classifica, come la Lotus Renault.

    Come investirà il denaro la Red Bull? Ovviamente, si pensa già alla prossima stagione e quindi questi fondi potrebbero essere destinati proprio allo sviluppo della nuova RB8. Non a caso, Adrian Newey dovrebbe saltare i prossimi gran premi, proprio perchè impegnato nello sviluppo della nuova monoposto.

    Ricerca personalizzata