La sigaretta elettronica diventa priorità e ricerca spazi “autorizzati”

La nuova frontiera dei fumatori riesce a declinare le differenti necessità alla quale far fronte senza dover necessariamente porre dinnanzi drastiche scelte. Dopo il timore e l’allerta mediatica suscitata dall’uso delle sigarette elettroniche, del loro potenziale anti salutista, e la conseguente smentita, i fumatori delle e-cigarette rivendicano i propri spazi.

Area fumatori: qual è il confine tra i due tipi di fumatori e i permessi taciti per entrambe le categorie?

A oggi non vi sono in Italia zone riservate e dedicate a chi fuma la sigaretta elettronica. Infatti, secondo il Decreto Istruzione, convertito in legge recentemente, è stato cancellato il divieto di utilizzo nei luoghi pubblici, rimanendo però vietata nelle scuole.

Molte strutture pubbliche con confini internazionali rimangono nel limbo della regolamentazione.

Negli aeroporti, infatti, la “vaping zone”, concepita come angolo per gli utilizzatori del dispositivo che di fatto sostituisce il tabacco con il vapore acqueo, lasciando il piacere del retrogusto del fumo, è presente solo a Londra, nello scalo di Heathrow. La location, sponsorizzata da un celebre marchio di sigarette (Gamucci), si trova nella zona del Terminal 4 . Se per i non fumatori la nuova struttura può passare inosservata, per i fumatori di “nuova frontiera” è un grande avvenimento che sottolinea l’importanza di rispondere alla necessità crescente di spazi appositi.

Deborah Arnott, direttore generale dell’associazione contro il fumo Ash, afferma persino che “le e-cigarette sono un passo un avanti per la salute pubblica, servono in due casi su tre per smettere di fumare tabacco, ma serve una regolamentazione accompagnata da attenti studi sulla pericolosità di questi nuovi prodotti“.

Il nodo nevralgico che si dovrebbe però districare, al di là del potenziale nocivo smentito, è il fattore disturbo verso il prossimo. La boccata di fumo in prossimità di chi si trova al nostro fianco può comunque essere un elemento fastidioso.

La mia libertà finisce dove inizia la tua. Il rispetto reciproco va al di là delle regolamentazioni.

[Credits: Agi]

Ricerca personalizzata