La nuova Daniela Ranaldi

    Dopo esser stata scagionata dall’accusa di spaccio di cocaina, Daniela Ranaldi, detta Danielona, sceglie lo studio domenicale di Barbara D’urso per raccontare la difficile storia che l’ha portata agli arresti prima dell’estate.
    Daniela rivela i motivi per cui, talvolta, faceva uso di queste sostanze: “Ero a casa sola, pensavo a cose brutte e magari andavo e tiravo la cocaina”. Per la prima volta l’opinionista non “urla” più la sua schiettezza agli altri, ma “sussurra” sé stessa, in una nuova veste pacata e pentita. Svela di quando era bambina, della separazione dei suoi genitori, della morte di sua madre e di aver preso le sue veci con il fratello minore, della scomparsa successiva del padre. Quest’ultima vicenda l’ha portata poi a dipendere dalla cocaina, ribadendo il fatto di non averne mai smerciato: “Io posso fare del male a me stessa, agli altri mai. Assolutamente no spaccio, solo uso personale”.
    Racconta del suo rapporto con la De Filippi, del grande cuore della presentatrice, che a quanto pare l’avrebbe richiamata a far parte dell’arena, ma Daniela non se l’è sentita di accettare, tuttavia non esclude un possibile ritorno al programma.
    Progetti per il futuro prossimo: far visita alla Madonna di Medjugorie

    . Tale decisione è stata presa dopo aver ricevuto una lettera, firmata con l’iniziale M., in cui c’era scritto che la Madonna l’avrebbe perdonata. Per lei tutto ciò è stato un segno, in quanto tale iniziale è legata al nome di una persona a lei molto cara, scomparsa da poco.
    E al ritorno dalla Bosnia, il suo pubblico si augura che il suo prossimo viaggio sia in direzione di “Uomini e Donne”.

    Ricerca personalizzata