L’associazione italiana di oncologia medica (Aiom) ha stilato le principali misure da mettere in atto per prevenire alcuni tumori. Secondo l’associazione, infatti, almeno il 40% dei tumori è potenzialmente prevenibile, a patto di prendersi cura della propria salute, abolire ciò che può danneggiarla ed imparare a seguire uno stile di vita sano e volto alla prevenzione.

Ecco quindi la lista delle regole da seguire:

  • Niente fumo. Lo si sente da tantissimi anni, eppure sono ancora in tanti, anche tra i giovanissimi, i fruitori di quello che è un vero e proprio veleno per l’organismo. Circa il 30% dei tumori dipende dal fumo. Evitarlo è quindi un modo per garantirsi al 30% una vita più lunga
  • Alcon con moderazione. Le bevande alcoliche aumentano la possibilità di andare incontro a tumori di cavo orale, faringe, laringe ed esofago. Il suo consumo sembra incidere anche nei tumori di fegato, intestino e mammella
  • Controllo del peso. L’obesità è uno dei fattori che può portare al cancro, specie se il peso in più è correlato al consumo di cibi troppo grassi
  • Niente lampade solari. Notizia sentita più volte anche questa ma ancora oggi presa poco in considerazione. Le lampade sono cancerogene esattamente come le sigarette, sopratutto in persone che presentano molti nei
  • Attenzione alle malattie sessuali. Almeno il 20% dei tumori arriva da infezioni che si potrebbero prevenire facilmente con maggior attenzione in ambito sessuale
  • Niente dopanti. Anche questi contribuiscono all’insorgenza di tumori
  • Sana alimentazione. Mangiare cibi sani ed in modo moderato aiuta a prevenire. In particolar modo il consiglio è quello di far largo uso di frutta e verdura
  • Screening. Controllarsi può aiutare a prendere in tempo qualsiasi tipo di tumore, facilitando la scelta delle cure ed i tempi di guarigione. A tal scopo il Servizio sanitario nazionale fornisce annualmente diversi tipi di accertamenti da effettuare gratuitamente