L’economia italiana riparte dal lavoro per i giovani

“Non ci sono più i giovani di una volta”. Quante volte è capitato di sentire questa frase, sopratutto da parte di chi, dopo anni di onorata carriera lavorativa, vede nelle nuove generazioni una moltitudine di ragazzi privi di ambizioni e obbiettivi, dediti solo al divertimento e non più disposti a compiere sacrifici e a partire da zero pur di impegnarsi in qualcosa di concreto.

Celebri sono le dichiarazione dell’ex ministro del Welfare, Elsa Fornero, che poco più di un anno fa si era espressa in questi termini riguardo alle nuove leve: «Lo dico sempre ai miei studenti, non siate troppo choosy (selettivi, esigenti, ma anche schizzinosi), è meglio prendere la prima offerta che capita e poi da dentro guardarsi intorno perché non si può aspettare il posto di lavoro ideale».

Il vero “problema” dell’economia italiana però non è da attribuire alla carenza di impegno da parte delle nuove generazioni ma piuttosto alla vera e propria mancanza di lavoro per i giovani, di cui è vittima, ormai da alcuni anni, l’Italia ma più in generale gran parte dell’Europa. Il lavoro è poco e le aziende italiane, costrette a mettere in “cassa integrazione” i loro dipendenti, sono sempre meno disposte a creare opportunità lavorative per i giovani che si trovano così molto spesso costretti a cercare un impiego all’estero.

Com’è ben noto, però, esiste sempre l’eccezione alla regola e nel nostro Paese esistono anche imprese che hanno deciso di limitare la “fuga dei cervelli” italiani all’estero, garantendo spazi lavorativi per i ragazzi all’interno delle loro strutture.

“Concorso video e grafica per Garanzia Giovani”. Grazie alla collaborazione con il “Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali” e con “Italia Lavoro”, il comune di Cori, una provincia del Lazio, ha dato il via al concorso “Video e grafica per la programmazione di Garanzia Giovani”, un programma di aiuto per informare i giovani sulle opportunità di lavoro a loro disposizione e favorirne l’ingresso nel mondo del mercato.

Ai partecipanti è richiesta la realizzazione di un video promozionale per l’iniziativa di “Garanzia Giovani” e il montepremi in palio per i vincitori è di ben 16.000 euro da suddividersi in questo modo: 8.000 destinati al vincitore, 4.500 per la grafica ed il timbro più particolari ed i restanti 3.500 per una particolare “Menzione d’onore”. La scadenza del bando è prevista per il 22 gennaio.

“Trenta informatici per il Ministero delle Finanze”. Il Ministero delle Finanze ha indetto un bando di concorso pubblico, con scadenza prevista per il 30 gennaio, per il reclutamento di esperti a livello informatico da inserire al “Ministero dell’economia e delle finanze”. Per partecipare alle selezioni occorre essere residenti in uno degli stati dell’UE e possedere un titolo di studio a livello universitario nei seguenti indirizzi: ingegneria dell’informazione, dell’automazione, elettronica, gestionale ed informatica; scienze e tecnologie informatiche, scienze matematiche oppure fisica.

La prova d’esame che dovranno sostenere i candidati è suddivisa in due prove scritte ed una orale; la prima prova scritta esamina le specifiche competenze, scientifiche e professionali nel settore informatico, la seconda consiste nella risoluzione di un caso in ambito informatico, mentre l’esame orale riguarderà, oltre alle materie prese in considerazione negli scritti, anche la conoscenza della lingua inglese e francese.

“Verso l’Expo 2015”. Gli organizzatori dell’esposizione universale di natura commerciale che si terrà fra un anno a Milano hanno già iniziato a reclutare il personale che prenderà parte all’evento. Al momento sono ricercate le seguenti figure: “Junior Planner” da inserire nella Direzione Generale Business Planning & Control, che supporterà il diretto responsabile nello svolgimento delle attività di pianificazione strategica e monitoraggio delle attività per le aree organizzative assegnate, intervenendo nel processo di pianificazione dei singoli sotto progetti; “Specialista in comunicazione”, da inserire nella Direzione Communication al fine di supportare il proprio responsabile nello svolgimento dei progetti di comunicazione, collaborando nelle attività di realizzazione del piano di comunicazione e promozione esterno e nella realizzazione dei progetti ad esso collegati; “Addetto amministrativo” per la Direzione Generale Business Planning & Control Procurement, di supporto agli addetti gare ed ai responsabili di riferimento nella gestione operativa delle loro attività ed in particolare all’evasione delle verifiche propedeutiche all’aggiudicazione delle gare.

“Offerte di lavoro in Umbria”: Il “Centro per l’impiego” di Perugia è alla ricerca di un apprendista manutentore per impianti meccanici e di un’autista e l’“Azienda Unità Sanitaria Locale” di un dirigente medico. L’“Università degli studi” necessità invece di un ricercatore in diritto privato ed il “Ministero dei beni e delle attività culturali seleziona 500 giovani laureati per la digitalizzazione del patrimonio culturale italiano.

Ricerca personalizzata