Legabasket serie A: Pistoia senza limiti contro Venezia

Pistoia annichilisce Venezia: 81 a 62 il finale con i padroni di casa inarrestabili e in totale controllo del match. Partita decisa già nel primo tempo con i toscani abili a portarsi sul + 16. Le assenze di Giachetti e Rosselli pesano per la Reyer, che non riesce a contrastare una Giorgio Tesi in gran forma. Jhonson e Daniel si rivelano autentici protagonisti in questa 11a giornata della Legabasket serie A.

L’ex pivot di Boston mette a referto 23 punti con 6 rimbalzi, mentre Daniel sigla una doppia-doppia da 16 punti e 20 rimbalzi. Non tradisce neanche Gibson: 23 punti infallibile dalla lunetta (7/7). Per i veneti Taylor da 18 punti e il solito Smith con 19 segnature e 9 rimbalzi.

Pesaro si impone sul difficile campo di Cremona con un combattuto 82 a 80. Partita in equilibrio fino ai minuti finali; entrambe le squadre giocano con furore e ardore agonistico con i padroni di casa testardi e volenterosi nel voler recuperare il passivo del primo tempo. Alla Vanoli non bastano i 30 di Jackson e i 19 di Rich e Spralja mentre in casa pesarese solida prestazione di Anosike, 17 e 8 rimbalzi, e Turner, 21 punti con 7/7 da due.

Goss trascina Roma contro Reggio Emilia: 26 punti del giocatore americano che lascia la propria firma nel 72 a 67 finale. Pensare che qualche acciacco aveva messo in dubbio la sua presenza in questo match delicatissimo per la classifica. La Grissin Bon, dopo il taglio di Karl, rispolvera il grande Kaukenas, 15 punti, gli stessi messi a referto da Cinciarini e Silinis, ma l’assenza di White è pesante e l’Acea di Dalmonte riesce ad avere la meglio. Oltre a Goss in maglia Virtus Roma si segnalano Baron con 16 punti e Mbakwe che mette a referto 2 punti conditi da ben 21 rimbalzi.

Varese torna alla sconfitta in casa dopo il successo in Eurocup. A battere la Cimberio ci pensa la Caserta di Moore, autore di una grandissima partita con 27 punti e 15 rimbalzi. I padroni di casa sembravano controllare la partita ma nel finale tornano a palesarsi paure e problemi di una stagione che, al momento, sembra realmente stregata. I 21 di Banks, 17 di Ere e 15 di Clark sono insufficienti per contenere il quarto periodo dei campani che oltre a Moore mandano in doppia cifra Hannah con 18 punti e Roberts con 14.

Successo esterno anche per Montegranaro che batte Brindisi 80 a 78. I problemi societari non frenano la Sutor di Recalcati: la squadra si presenta senza Collins, assente ufficialmente per problemi fisici ma in rottura con la dirigenza per alcuni pagamenti non effettuati. Ci pensa Mayo a cancellare ogni problema con i suoi 25 punti; Cinciarini mette a referto 17 marcature mentre Sakic va in doppia-doppia con 15 e 13 rimbalzi. Per l’Enel di Bucchi 22 di Dyson e 12 di Todic.

Giornata della Legabasket serie A non all’insegna del fattore casalingo: Avellino vince sul difficile campo di Bologna con il punteggio di 78 a 74. Thomas e Ivanov fanno la voce grossa in maglia Sidigas con 22 punti per il primo e 25 per il secondo. Per la Virtus di Bechi non bastano 5 giocatori in doppia cifra con Hardy da 20 punti e Walsh da 11 e 10 rimbalzi.

Chiudono il programma della serata cestistica della nostra Legabasket serie A le super sfide tra Cantù e Milano e quella tra Sassari e Siena.

Ricerca personalizzata