Legge di Stabilità approvata in Senato

    E’ stata approvata al Senato la Legge di Stabilità; successivamente, è stata approvata anche la nota di variazione del bilancio per il 2011, espediente, appunto, per modificare il bilancio dell’anno successivo.

    La finanziaria, di fatto, non ha subito modifiche, rispetto alla Camera, sebbene siano stati accolti alcuni odg che prevedono, tra l’latro, l’aumento del fondo 2011 per il 5 per mille di 300 milioni di euro.

    La manovra, per il 2011, è di 5,7 miliardi e prevede varie novità. Vediamone qualcuna:

    Finanziamento di un miliardo per l’università. 25 milioni vanno alle scuole private;

    Stanziati 100 milioni per i malati di Sla;

    L’ecobonus, ossia la  possibilità di detrarre dal reddito il 55% delle spese di ristrutturazione degli edifici, a fini di maggiore efficienza energetica, viene confermato anche nel 2011, ma spalmabile su 10 anni, non più su 5.

    Prorogato lo stop al ticket per le visite specialistiche, ma per 5 mesi.

    Fas per 1,5 miliardi per l’edilizia sanitaria, da assegnare per l’85% al su.

    Allentamento del Patto di Stabilità interno, con la possibilità, per i comuni più piccoli, di assumere nuovo personale, per garantire i livelli essenziali dei servizi.

    La copertura viene per 2,4 miliardi dall’asta per l’assegnazione delle frequenze liberate dall’analogico, 500 milioni dalla stretta sui giochi, 500 milioni dalla lotta all’evasione e 1,7 miliardi dal cosiddetto Fondo Letta.

    Ricerca personalizzata