L’infortunio di Lochte: quando l’amore di un fan supera ogni limite

Ryan Lochte è uno dei nuotatori più forti al mondo, ma dopo l’episodio curioso che lo ha visto protagonista può anche ritenersi uno dei più sfortunati.

L’americano, che vanta nel proprio repertorio la conquista di 11 medaglie olimpiche, si trovava in Florida, reduce da un periodo di lavoro nel North Carolina quando una fan, dopo averlo riconosciuto, gli si è letteralmente gettata addosso. Aggrappatasi al collo del proprio campione, la ragazza ha forzato l’intervento di Lochte per reggerla, facendogli perdere l’equilibro e causando la caduta di questi contro il marciapiede. Suo malgrado, l’impatto sul ginocchio è stato piuttosto violento e, oltre al dolore fisico per tale infortunio, il povero Lochte ha prontamente capito che la situazione in vista dei mondiali del prossimo anno non era delle più rosee.

La ragazza è uscita illesa da tale scontro, ma compromettere l’attività del suo idolo può avere pesanti ripercussioni sul suo morale e sulle prestazioni di Lochte, visto che quest’ultimo sarà costretto a trascorrere un periodo di riposo forzato.

La diagnosi dei medici è impietosa: rottura dei legamenti crociati posteriori con interessamento dell’anteriore, anche se dallo staff si dicono fiduciosi in un recupero veloce. Ad ogni modo manca la certezza, in quanto se dovesse esserci un’opzione per un’eventuale operazione, Lochte sarà costretto ad accettarla, allungando ulteriormente i tempi. Una storia analoga a quella del nostro Fabio Scozzoli.

Parte della preparazione salterebbe dunque e salirebbe il rammarico da ambo le parti. La domanda, a questo punto, sorge spontanea: era fondamentale una così eccessiva dimostrazione di amore? Ovviamente l’entusiasmo di una teenager nel momento in cui vede il proprio idolo è illimitato e raramente si verrebbe a pensare ad un possibile infortunio dopo un abbraccio. Quando subentra la sfortuna, tuttavia, c’è poco da fare, e Lochte sarà probabilmente costretto a lavorare il triplo per disputare un mondiale da protagonista. La fan, invece, per non farsi divorare letteralmente dal senso di colpa, può solo sperare e continuare a sostenere il proprio idolo.

Ricerca personalizzata