Lucio Presta si schiera contro la Rai

    La Rai ha presentato, la scorsa settimana, i nuovi palinsesti della prossima stagione televisiva autunno-inverno. Da tali palinsesti si è venuto a scoprire con stupore che tra gli esclusi spiccava anche il nome di Paola Perego, che rappresenta indubbiamente una delle conduttrici più brave e capaci che lavorano in Rai.

    Certo ancora non si può conoscere la motivazione per cui la Perego è stata esclusa, ma la conduttrice è convinta che tale atteggiamento della Rai è espressione della volontà di ledere Lucio Presta, suo compagno e agente di numerosi personaggi del mondo dello spettacolo.
    Recentemente Lucio Presta ha voluto fare chiarezza sulla questione, rilasciando alcune dichiarazioni a Davide Maggio, che l’ha intervistato.

    Lucio Presta ha affermato che alla base di questa complessa questione, fatta di chiari e scuri, ci sono delle persone e che il vicedirettore Antonio Marano gli ha reso noto il nome e cognome dei responsabili dell’ esclusione dai giochi di Paola Perego.
    Da voci indiscrete si è appreso che in Rai c’erano persone che volevano vedere Manuela Arcuri presente in alcune trasmissioni, ma Lucio Presta si è opposto a ciò proponendo invece ragazze con più doti e talento.Il comportamento di Presta, forse, ha fatto arrabbiare e innervosire tali personaggi in Rai.

    Nell’intervista Lucio Presta non ha dimostrato di avere paura nell’esternare ciò che realmente pensa. Egli ha dichiarato che, da quando la Rai è stata sottoposta al controllo della politica, tutto è cambiato perchè non c’è progresso ed evoluzione. Presta sostiene che i politici dovrebbero preoccuparsi della loro professione, visto che in Italia ci sono molte famiglie in povertà.
    Chissà se la Rai risponderà alle affermazioni di Presta? Una cosa è sicura; Presta non ha proprio peli sulla lingua.

    Ricerca personalizzata