L’uomo d’acciaio, il nuovo Superman di Zack Snyder

Dopo Spiderman e Batman, la tendenza hollywoodiana a rinverdire i Superhero movies ha messo a segno un altro colpo.  Poco meno di due mesi (il 20 giugno per l’esattezza), e sul grande schermo ci ritroveremo ad assistere alle avventure di del celebre supereroe kryptoniano della DC Comics, nato dalla penna di Jerry Siegel e Joe Shuster. E’ la sesta volta che Superman fa la sua apparizione al cinema, grazie al reboot L’uomo d’acciaio, prodotto da Christopher Nolan, scritto da David S. Goyer (il creatore della serie tv su Leonardo, Da Vinci’s demons) e diretto da Zack Snyder.

Com’è evidente dalle immagini del trailer, sequenze d’azione con massicci e spettacolari effetti speciali si alternano a momenti particolarmente intensi emotivamente. La risurrezione al cinema in 3D di Superman/Clark Kent per mano dell’acclamato regista di 300, infatti, scaverà a fondo nella psicologia di un personaggio in preda di dubbi esistenziali e domande sul proprio ruolo in un pianeta Terra che stenta ad accettarne una “diversità” , che il giovane Clark faticherà a celare.

Trattandosi di un reboot, e non di una continuazione della saga, in L’uomo d’acciaio torneremo a rivivere le origini del personaggio, a partire al suo arrivo ancora in fasce sulla Terra dal pianeta Krypton. E’ il sacrificio d’amore e di speranza pagato da un padre e una madre affinchè il loro piccolo Kal-El possa continuare a vivere. Accolto da una famiglia terrestre, il giovane Clark /Kal-EL cresce circondato di amore, altruismo e senso della giustizia, con la consapevolezza dell’infinità crudeltà di cui sono capaci gli esseri umani di fronte a ciò che non comprendono. Insegnamenti che lo plasmeranno facendolo diventare il supereroe che tutti conosciamo. Ma il passato tornerà sulla sua strada sotto le spoglie del perfido Generale Zod e le conseguenze per la Terra saranno catastrofiche.

Nel ruolo dell’alieno col mantello rosso c’è Henry Cavill, primo attore non americano ad impersonare Superman. Al suo fianco Amy Adams, nel ruolo di Lois Lane, la giornalista del Daily Planet che si innamora del protagonista. Michael Shannon è il Generale Zod, l’antagonista di Superman; Russell Crowe è Jor-El, padre biologico del protagonista, mentre Kevin Costner e Diane Lane sono rispettivamente Jonathan e Martha Kent, genitori adottivi di Clark/Superman.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=DDxbgBYCc4k[/youtube]

Ricerca personalizzata