Marsiglia-Napoli: finisce 1-2 al Vélodrome con uno splendido Napoli

Il Napoli di Benitez cerca di riprendersi dopo la pesante sconfitta in campionato contro la Roma, il ritrovato Higuain al centro dell’attacco è sicuramente la notizia migliore per i partenopei. Benitez schiera i suoi con il solito 4-2-3-1 con Mertens preferito a Insigne.

Il primo tempo comincia con un Napoli esplosivo, che vuole a tutti i costi la vittoria. Già al 2° minuto Mertens sfiora il goal con una splendida punizione ma Mandanda è reattivo e respinge il tiro. La partita è a senso unico ma la porta sembra stregata, sono numerosi i goal divorati dal Napoli, come quello di Armero al 14°. Un Mertens travolgente fa impazzire la difesa avversaria ma il goal non arriva. Sembra fatta al 34° quando Higuain si trova solo davanti al portiere ma, con un pessimo tiro, la butta a lato. Il tanto cercato goal arriva finalmente al 42° con Callejon, in ombra fino a quel momento, che su uno splendido assist del Pipita, finta prima il tiro confondendo la difesa dei francesi e poi la mette dentro.

Il secondo tempo di Marsiglia-Napoli comincia così com’era finito, con un Napoli a trazione anteriore. Ai napoletani viene subito annullato un goal per il fallo di Mertens su Fanni. Si fa vedere anche il Marsiglia ma la difesa azzurra è attenta e riparte bene, costruendo ottime azioni sull’asse Higuain-Callejon-Mertens. Al 58° cambio decisivo: esce il Pipita ed entra Zapata, ed è proprio il colombiano che al 67°, dopo una splendida azione collettiva, sigla un goal fantastico con un tiro a giro su cui Mandanda non può niente.

Dopo il secondo goal il Napoli si mette sulla difensiva e il Marsiglia prova ad alzare la testa tendando di costruire azioni che però non hanno avuto gran fortuna. Da segnalare Andrè Ayew, il più pericoloso per i francesi. Al minuto 82 poi fuori Hamsik e dentro Insigne, sicuramente il giocatore più adatto a ridare vigore nei minuti final, ma è proprio Ayew all’85° a siglare il definitivo 2-1 con uno splendido tiro da fuori.

Splendida partita per il Napoli al Velodrome, con un Mertens indiscusso protagonista e uno Zapata che ha dimostrato di essere un degno sostituto di Higuain.

Ricerca personalizzata