Lo strano caso di Joseph Marie Minala sta spopolando sul web in modo incontrollabile, quasi come fosse pilotato. Nella giornata odierna era addirittura circolata la voce che lo stesso camerunense avesse ammesso di avere 42 anni invece dei 17 dichiarati al portale senego.net. La stessa Lazio si era vista costretta ad emettere un comunicato ufficiale di smentita. Siamo pronti a mostrarvi un’immagine esclusiva dove sembra delinearsi chiaramente la giovane età del calciatore biancoceleste, che ha anche rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva al nostro portale:

whats app joseph minala

“Contro di me si è scatenata un’azione mediatica mirata, tutto questo mi ha fatto male. Vivo in Italia da quando ho 15 anni, ossia da due, e non mi sarei mai aspettato di trovarmi in una situazione del genere. Penso probabilmente che qualcuno voglia specularci sopra. Ho 17 anni e i miei amici che frequento lo possono testimoniare, il mio procuratore se ne sta occupando e sono sicuro che anche la società continuerà a difendermi in tutte le sedi opportune”.

Effettivamente questo scatto amatoriale esclusivo del ragazzo, inviatomi casualmente prima che scoppiasse la vicenda via whatsapp da un amico in comune, Gigi Giangrossi, mostra Joseph Marie Minala in macchina sorridente con lui. Lo strano caso di Joseph Marie Minala sembra quindi non avere nulla di strano, forse dimostra soltanto la cattiveria e la voglia di fare scandalo a scopo di lucro di cui la stampa italiana è maestra. Il web può essere usato per fare del male in modo incontrollato, ed è forse quello che è successo a questo ragazzo che vorrebbe solamente fare ciò che ama, ossia giocare a pallone. La situazione che si è creata sembra un classico caso di cyberbullismo, nonché calunnia verso un ragazzo minorenne. Attendiamo adesso la prossima puntata di questa vicenda che sta appassionando, purtroppo per il giovane africano, il calcio italiano. Questo ragazzo si allena tutti i giorni per migliorare e raggiungere il suo sogno, vorrebbe solamente farlo con serenità come ogni suo coetaneo.