Miss Italia 2013 è la siciliana Giulia Arena

Giulia Arena è Miss Italia 2013.
La reginetta è giunta alla finale dopo ben quattro selezioni durante la puntata e dopo una serie di ripescaggi.
186 ragazze sono state selezionate inizialmente da Gianna Tani, già talent scout di Michelle Hunziker, e Stefano Reali, grande regista e candidato all’Oscar dopo l’esordio. Il numero definitivo all’ingresso al Pala Allex di Jesolo è di 63 ragazze in gara.

La giuria di qualità è stata composta dal presidente della commissione Saverio Marconi, accompagnato da Rita Dalla Chiesa, Massimo Lopez, Caterina Murino, Salvo Sottile, Lucrezia Lante della Rovere.
L’intervento di apertura del concorso è stato affidato a Patrizia Mirigliani, che ha raccontato come l’emozione sia sempre maggiore, anche se quest’anno si è avvertito maggiormente il supporto dal pubblico italiano.

L’intera serata è stata ricca di intermezzi e giochi comici tra i due conduttori Cesare Bocci e Massimo Ghini, accompagnati dalla presenza femminile di Miss Italia 2003, Francesca Chillemi. Le istituzioni hanno ringraziato la Patron per la fiducia data a Jesolo per questa edizione e per le quattro successive.

Le miss vengono accolte raggruppate per territori nazionali, novità assoluta per l’edizione 2013.
Dal gruppo nord e centro, sono passate alla fase successiva quattro miss, per sud ed isole, con sette miss aspiranti al titolo. Altre sei sono state ripescate durante la trasmissione.

Alla fine delle selezioni per territori ha fatto ingresso la Miss Italia in carica, Giusy Buscemi, che è anche la miss più longeva della storia a causa del posticipo forzato per le polemiche sollevate prima della messa in onda della trasmissione.
Tra le novità è bene ricordare l’estensione della taglia necessaria per la partecipazione al programma, dalla 42 alla 46. Salvo Sottile ha anche sottolineato come il concorso abbia valorizzato le storie personali. Il criterio di selezione, svelato da Saverio Marconi, è stato quello di mirare sulla personalità e sulla capacità personale di ognuno. Lucrezia Lante Della Rovere premia il coraggio di queste ragazze sottoposte a giudizio e resistenti allo stress e all’emozione di una serata come questa.

I ripescaggi sono stati strutturati in modo tale che ciascun membro della giuria scegliesse una miss, così sono in totale 21 le miss che si sono contese il titolo.
Le miss vengono quindi riunite in gruppo, accompagnate dal codice e dal numero a cui chiamare ed inviare sms per supportare la miss preferita. La votazione per la nuova miss è stata per il 50% decisa del parere del pubblico e per il 50% decisa dalla giuria di qualità.

Sono state anche assegnate le fasce storiche e le fasce sponsor:
Miss Cinema Planter’s: Giulia Arena
Miss Eleganza: Giulia Masotti
Miss Bellezza: Viola Bigota
Miss Wella 2013 e Miss Diva & Donna: Ylenia Fresilli, fasciata dal direttore della rivista
Miss Taglie Morbide: Marta Benincasa
Miss Miluna e Miss Tv Sorrisi & Canzoni: Fabiola Speziale, fasciata dal direttore del giornale
Miss Lotto Sport: Maria Serena Filippo
Miss Ragazza in Gambissima – Luciano Barachini: Sara Ligori
Miss Simpatia – Le Pandorine: Matilde Fioravanti
Miss Arrex: Marianna Arnaldi
Miss Edison Energia: Priscilla Bernardoni
Miss Fair Play: Madine Konate
Miss Deborah 2013: Giulia Fontana
Miss Kia Soul: Federica Lazzara


Durante la serata si sono esibiti Max Gazzè, Alessandro Siani e Nina Zilli e Bollywood, così da intrattenere il pubblico nei momenti di attesa per le selezioni finali ed il risultato del televoto.
Prima della mezzanotte si è avuto lo scoronamento di Giusy Buscemi e la consegna alla forze dell’ordine della corona, custodita fino all’incoronazione della nuova reginetta.

Durante la serata è stato festeggiato anche il compleanno di Patrizia Mirigliani, con tanto di dedica di Max Gazzè con il pezzo Buon Compleanno sul palco del Pala Allex.
Durante la serata sono state quattro le selezioni: da 63 a 35 miss, da 35 a 21 grazie alle sei miss ripescate dalla giuria di qualità, da 21 a 7, da 7 a 3, fino alle ultime due a contendersi la corona.
Dopo alcuni video rappresentativi dei provini delle concorrenti si è conclusa la votazione, mantenendo in gara solamente tre miss sulle sette rimaste.
La giuria di qualità ha deciso di salvare, concordando in parte con il pubblico:
09. Giulia Arena
13. Federica Ciocci
20. Fabiola Speziale

Non sono mancati messaggi importanti, come la lotta allo stalking. All’ingresso ed alla presentazione delle Miss, sono state presentate alcune magliette che riportavano la scritta ‘Né nude, né mute’, proprio per sensibilizzare il sistema italiano a denunciare qualsiasi forma di molestie nei confronti delle donne.

Alle 00.45, sono state consegnate le percentuali date dal pubblico votante:
09. Giulia Arena – 24,45%
13. Federica Ciocci – 19,77%
20. Fabiola Speziale – 55,79%
La giuria di qualità ha deciso di far accedere all’ultima fase due miss, Fabiola Speziale (n°20) e Giulia Arena (n°09).

Il nome della vincitrice, Giulia Arena, è stato annunciato in tarda serata.

Ricerca personalizzata