Mondiali di boxe 2013: Russo, Cammarelle e Valentino facce di bronzo

Grande prova degli atleti italiani nei quarti di finale dei Mondiali di boxe 2013, che si stanno svolgendo ad Almaty, in Kazakistan. Dopo aver raggiunto lo storico record di cinque pugili ai quarti, l’Italia si assicura già tre medaglie di bronzo grazie alla qualificazione alle semifinali di Domenico Valentino, Clemente Russo e Roberto Cammarelle.

Non essendo previsti incontri per aggiudicarsi il terzo e quarto posto Valentino ipoteca la quinta medaglia mondiale consecutiva battendo per 3 round a 0 (10-9;10-9;10-9) il pugile azero Isayev e si batterà per l’accesso alla finale dei pesi leggeri con il vice-campione della scorsa edizione, il brasiliano Conceicao.

Come nel caso di Valentino, anche per “TatankaRusso il verdetto è unanime (3-0 ;10-9; 10-9). La supremazia del peso massimo campano è assoluta e gli permette di battere il croato Calic e volare nella semifinale di questi mondiali di boxe 2013, dove incontrerà una vecchia conoscenza: Teymur Mammadov, già sconfitto nelle semifinali delle olimpiadi di Londra, nel 2012, dove Russo si laureò vice campione.

Ennesima gioia per i tifosi di Roberto Cammarelle. Dopo gli ori ottenuti a Chicago nel 2007 e a Milano 2009, il peso super massimo italiano aggiunge un altra medaglia al proprio palmares. La sua prova è coraggiosa e arriva a sfiorare il knock out con un letale uppercut, ma il croato Filip Hrgovic non demorde e resta in piedi fino al termine dell’incontro. i Giudici sono tutti d’accordo: il risultato finale vede stravincere Cammarelle per 3 a 0 (10-9; 10-9; 10-9). Il pugile di Cinisello Balsamo affronterà in semifinale il Magomedrasul Medzhidov campione del mondo e d’Europa in carica.

Alle gioie si uniscono i dispiaceri e la rabbia di Cappai e Mangiacapre. Il primo riesce ad aggiudicarsi solo l’ultimo round contro il cubano Veita (2-1), principale favorito all’oro nei pesi mosca. Il secondo, peso welter, vede assegnato dai giudici un punteggio tutto a favore del padrone di casa Yeleussinov (3-0), pur sembrando sempre superiore nei colpi e nelle schivate al proprio avversario.

Gli incontri validi per le semifinali sono previsti per venerdì 25 Ottobre. In un solo giorno l’Italia, in questi mondiali di boxe 2013, potrebbe ritrovarsi a combattere per l’oro in tre diverse categorie. Vista la tradizione azzurra, crederci non è un reato.

Articolo a cura di Andrea Papale

Ricerca personalizzata