Motomondiale Gp Misano: Rossi punta al podio, Lorenzo alla vittoria

Valentino Rossi è stufo di essere abbonato alla medaglia di legno del 4° posto, piazza ottenuta negli ultimi tre gran premi. A Misano, GP che considera di “casa”, vuole almeno un podio, risultato che gli manca da Laguna Seca. Le sue dichiarazioni evidenziano una forte determinazione a cambiare l’inerzia della stagione: “Misano è un tracciato che mi piace, qui sono sempre andato molto forte. Faremo del nostro meglio per ottenere un buon risultato“. D’altronde è facile credere in una buona prestazione del pilota di Tavullia, considerando che nel GP di San Marino ha ottenuto due vittorie in Yamaha (2008 e 2009) e un sensazionale secondo posto in Ducati nel 2012, miglior risultato della sua esperienza con la rossa di Panigale.

Carico della stessa determinazione è il compagno di team Jorge Lorenzo che dopo una prestazione straordinaria a Silverstone, punta al primo posto anche a Misano per accorciare le distanze sul capolista del mondiale Marquez, surclassato nell’ultima gara in terra inglese. “Mi sono sempre trovato a mio agio a Misano“, ha detto il maiorchino.  “L’obiettivo sarà ancora una volta quello di competere per la vittoria pensando a migliorare gara dopo gara, passo per passo.”

Dichiarazioni molto simili per i due piloti Yamaha, nonostante si trovino in due  posizioni di classifica ben diverse: Rossi, ormai tagliato fuori dalla corsa al mondiale, vuole una bella prestazione davanti ai suoi tifosi per convincere tutti di poter essere ancora protagonista il prossimo anno; Lorenzo vuole il mero risultato, per poter credere ancora alla vittoria del titolo iridato.

La classifica vede le due Honda ufficiali nelle prime due posizioni, con il “rookie” Marquez primo a 233 punti e Pedrosa secondo a 203. Lorenzo è terzo staccato di ben 40 punti dal capolista ma sembra essere proprio lui, il detentore del titolo più prestigioso del Motomondiale, l’unico veramente in grado di insidiarlo nella sua inarrestabile corsa.

Ricerca personalizzata