Notizie dal Mondo di Skyrim

    Quando si parla di titoli come The Elder Scrolls si fa riferimento ad una saga che ha saputo riportare in auge il genere GDR occidentale considerando che per buona fetta dei primi anni del 2000 i JRPG (giochi di ruolo giapponesi o orientali in genere) hanno fatto da padrone. Con The Elder Scrolls IV i ragazzi di Bedesda reso accessibile anche ai possessori di consol next-gen di entrare nel loro mondo fuori dal tempo con un gameplay profondissimo tanto caro a coloro che giocano preferenzialmente su PC.

    The Elder Scrolls V: Skyrim narrerà le gesta di un individuo di cui si sa poco o nulla (ottimo pretesto da parte degli sviluppatori per far personalizzare il personaggio) nella provincia di Skyrim situata a nord rispetto a quella di Cyrodiil. L’intera regione è in fermento per via delle lotte interne scatenate dagli oppositori della religione di Talos, leggendario eroe nordico. In questo sfondo di lotte fanno la loro comparsa i draghi e i Sangue di Drago, guerrieri con poteri speciali in grado di combatterli.

    Per la personalizzazione del personaggio come al solito avremo le dieci razze disponibili prese di pari passo da Oblivion e che presentano ognuna delle caratteristiche che le rendono peculiari e più adatte ad un certo tipo di gameplay. The Elder Scrolls V: Skyrim ha comunque un tipo di personalizzazione del personaggio molto più profonda rispetto a quella vista in Oblivion o Fallout. Anche il sistema di crescita risulta più profondo o comunque differente grazie ad un sistema che permetterà di spendere punti abilità guadagnati con l’avanzare dei livelli e che permetterà di classificare il giocatore come guerriero, mago o ladro solo grazie ai suoi sforzi in questa o quella direzione. Ogni livello che viene raggiunto dona oltre al punto da spendere in specifiche abilità anche dieci punti per aumentare le caratteristiche di vita, mana e energia.

    Anche in questo nuovo capitolo della saga potremo incantare oggetti, armi e armature, preparare pozioni e forgiare nuove armi. Per sbarcare il lunario  potremo trovare lavoro presso una miniera, una segheria o le forge che ci daranno, un’altra possibilità è data dall’esplorazione, che come al solito nei giochi paga sempre, all’interno dei libri potremo trovare upgrade gratis e le armature le potremo ricavare anche durante i dungeon.

    Ricerca personalizzata