Nuova scossa di terremoto in Campania

La Campania torna a tremare. Alle 8:12, una scossa è stata avvertita soprattutto ai piani più alti dei palazzi. Secondo l’INGV, dopo due lievi scosse alle 7:12 e 7:21, si è avuta quella più forte alle 8:12. L’epicentro è Piedimonte Matese, magnitudo 4.3, profondità 10.8 km, ma è interessata tutta la zona che comprende la provincia di Caserta, Benevento e il Molise.

A Piedimonte Matese si sono riviste le stesse scene del 29 dicembre, quando una scossa di magnitudo 4.9 causò ingenti danni agli edifici. Tante le persone in strada e le scuole, che stavano iniziando la loro attività, sono state chiuse. Preso di assalto il telefono della protezione civile.

A Benevento i centralini dei vigili del fuoco sono andati in tilt dopo le scosse di terremoto susseguitesi dalle 8. Al momento, anche qui, non si segnalano danni a persone e cose, ma la paura tra la popolazione è stata tanta. Numerose scuole sono state chiuse nella Valle Telesino e nella Valle Titerno, dove il sisma si è stato avvertito in maniera più intensa

Secondo gli esperti si tratterebbe di una scossa legata al progressivo esaurimento del fenomeno registrato domenica 29 dicembre. In quel caso si trattò di un terremoto pari a 5 punti di magnitudo.

Ricerca personalizzata