Oscar 2014: i vincitori secondo i social media e la matematica

Gli Oscar 2014 sono ormai alle porte e si azzardano pronostici ormai ovunque e per tutte le categorie in gara, però ci sono delle “predizioni” in particolare che si sono rivelate esatte in passato: quelle dell’Ebuzzing Labs ad esempio, che ha correttamente indicato i vincitori dell’ultima edizione di X Factor e i risultati delle elezioni Presidenziali negli Stati Uniti e che adesso indica Gravity come Miglior Film dell’anno e Leonardo Dicaprio il Miglior Attore.

L’Ebuzzing Labs è una tech company europea specializzata nelle analisi dei social media, che utilizza la tecnologia del tool open source per indicizzare video e brand più condivisi nei social media, controllando ogni giorno oltre due milioni di fonti, grazie ad un algoritmo che prende in considerazione le condivisioni e le raccomandazioni di contenuto su Twitter, Facebook e le principali piattaforme di scambio di contenuti.

Nel caso degli Oscar 2014 sono stati monitorati, su tutto il territorio europeo, i tweet degli utenti relativi all’evento, in relazione alle nomination dei principali premi per ogni categoria, metodo che ha delineato nel passato una forte correlazione tra le “chiacchiere online” nei social media e i vincitori ufficiali, votati in piena segretezza dai 6000 membri dell’Academy Awards. Secondo il team del dipartimento ricerca e sviluppo i probabili vincitori degli Oscar 2014 saranno:

– Migliore attore Leonardo Dicaprio, per “Wolf of Wall Street”
– Migliore attrice protagonista Meryl Streep, per “August Osage County”
– Miglior regista Steve Mcqueen, per “Twelve Years a Slave”
– Miglior film “Gravity”, con Sandra Bullock e George Clooney

Ma c’è chi dei pronostici, sta tentando di farne una scienza “quasi” esatta, infatti Ben Zauzmer, matematico 18enne di Harvard ha creato a riguardo un algoritmo molto performante, che gli ha permesso nel 2012 di indovinare 15 su 20 vincitori e l’anno scorso 17 su 21: i calcoli, che escludono sondaggi e pronostici soggettivi, si basano unicamente su rigidi calcoli di medie ponderate, che hanno come variabili i riconoscimenti pregressi di attori, del regista, e altri criteri come i punteggi assegnati dalla critica. Quest’anno la matematica premierebbe il film Gravity e il suo regista come i migliori, Matthew McConaughey e Cate Blanchett come migliori attori, ma soprattutto “La Grande Bellezza” di Sorrentino come il Miglior Film Straniero.

Ricerca personalizzata