Pacchetto sviluppo, risorse per 5,5 miliardi

    Il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti, qualche giorno fà, lo aveva detto esplicitamente: il pacchetto per lo sviluppo, da presentare, come maxi-emendamento alla legge di stabilità, richiede risorse per 7 miliardi, ma ce ne sono disponibili non più di 5. Mancano all’appello circa 2 miliardi. E, al momento, ciò impone qualche rinuncia.

    Tuttavia, il pacchetto di misure per lo sviluppo dell’economia prevede voci di spesa e di sostegno importanti, in buona parte si tratta di riconferme di voci del 2010. 

    Tra le novità più importanti, segnaliamo il miliardo di euro per l’università e la ricerca, di cui cui circa 800 milioni per i ricercatori e altri 100 per le borse di studio e i prestiti d’onore.

    Altra novità: l’allentamento del patto di stabilità interno per i comuni, per circa 400 milioni.

    1,5 miliardi per gli ammortizzatori sociali, tra cui il finanziamento del fondo per la cassa integrazione in deroga e la detassazione del salario di produttività fino a 40 mila euro.

    Si preannuncia, inoltre, un giro di vite contro l’evasione fiscale.

    Salta, al momento, la proroga del bonus del 55%, per la riqualificazione energetica degli edifici.

    Ricerca personalizzata