Pardo a Bloglive: Juve, scudetto in archivio. Tutto sulla Serie A e il mercato

Pardo a 360° sulla Serie A e le trattative invernali: parla il giornalista di Mediaset

Dal titolo quasi ipotecato dalla Juve, alla sorpresa Verona, passando per il mercato e il campionato delle altre big d’Italia: sono questi i temi affrontati dal noto giornalista di Mediaset, Pierluigi Pardo, ai microfoni di bloglive, dove il giornalista ha espresso la sua opinione in merito alla massima serie italiana.

La Juve ha quasi ipotecato il titolo in Serie A.
“Sono d’accordo, non credo ci siano margini per il recupero delle altre. Il vantaggio è ottimo e credo la Roma abbia poche speranze per lo scudetto, nonostante l’ottimo campionato. La Juve? Credevo fosse favorita quando era a -5, figuriamoci ora”

Ti aspettavi una Juventus già così avanti alle altre a gennaio?
“Pensavo potesse fare qualche punto in meno, sta andando oltre ogni più rosea aspettativa. Anche il Napoli ha perso qualche punto per strada, mentre la Roma ha fatto un cammino incredibile. Dopo dieci vittorie consecutive l’ambizione c’era, ma gradualmente, in due-tre anni, possono competere anche per la prima posizione”

I due giocatori della Juve a cui non rinunceresti mai
“Vidal e…Vidal (ride). Pogba in prospettiva, ma oggi Vidal è il miglior centrocampista in Italia per distacco”

Capitolo mercato: da chi ti aspetti grandi mosse a gennaio?

“Il Napoli deve fare tante cose, la Roma ha già fatto il botto, mentre l’Inter sembra ferma con Thohir che non dà la sensazione di voler spendere. La Juventus, infine, ha un organico già molto forte e può concentrarsi sull’arrivo di un altro top player”

Quanto regge il paragone Stramaccioni-Mazzarri del girone di andata?
“Credo che il paragone valga solo per tutto il campionato. L’anno scorso l’Inter è crollata nel girone di ritorno e penso che Mazzarri farà meglio della scorsa Inter. Viste le prime giornate dell’attuale stagione, però, c’è stato un calo e ci si aspettava una squadra più pronta”

Lotta per non retrocedere: chi è in difficoltà?
“Il Livorno e poi vedo male il Bologna che non fa mercato. Il Catania sta reagendo e può uscire, rischia il Chievo. La Samp non è ancora fuori nonostante l’ottimo periodo ed anche il Sassuolo deve fare ancora a sportellate”

La sorpresa della Serie A.
“L’Hellas Verona. Pensavo potesse fare un buon campionato, ma non così bene. Sta superando ogni aspettativa. L’esplosione è grandissima, bravissimo Mandorlini ed eterno Toni. Poi con talenti come Jorginho e Iturbe…”

Gli scaligeri possono sognare l’Europa?
“Secondo me sì, in Europa League si può arrivare”

Delude il Milan.
“É un anno di confusione e la riconferma di Allegri, senza fiducia piena, si è rivelato un azzardo eccessivo. Il Milan sta attraversando troppe difficoltà”

Ricerca personalizzata