Parigi, una stanza d’albergo interamente ricoperta da specchi

Il gesto di guardarsi allo specchio è un’azione quotidiana che ognuno di noi compie almeno due o tre volte al giorno. E spesso in casa si ha anche più di uno specchio dove rimirare la propria immagine riflessa.

Ma a Parigi nel quartiere Marais e in particolare nell’hotel La Perle, è stato osato di più: la creazione di una stanza di 10 metri quadrati interamente ricoperta di superfici di vetro dove specchiarsi.

All’interno di questo minuscolo spazio sono contenuti 1000 specchi, disposti non solo nella camera da letto ma anche nel piccolo bagno presente nella stanza. In questo locale vi è la possibilità di osservare e di essere osservati in ogni singolo gesto che si compie. Una totale mancanza di privacy dunque. Ed è per questo motivo che è bene passare una notte in questa stanza con una persona veramente speciale e nei confronti della quale non si prova vergogna.

Questo spazio è disponibile 1000 giorni all’anno: ma la sensazione di claustrofobia e il sentirsi continuamente osservati fanno si che le coppie che provano a passare una notte in questa stanza non riescano poi a rimanerci anche per una seconda.

Insieme a tutto questo i più superstiziosi o coloro che credono nella disciplina orientale del feng shui sanno bene come tenere uno specchio in camera da letto sia segno di sfortuna e mala sorte. Esso permette infatti agli spiriti maligni di entrare nel sonno e nei sogni delle persone e fa rimbalzare le energie negative in tutta la stanza.

Detto ciò deve essere comunque un’esperienza nuova e particolare quella del trascorrere qualche ora in una stanza dove ogni singolo dettaglio non può sfuggire. Magari da provare con il proprio partner in questo San Valentino.

[Fonte:metro.co.uk]

Ricerca personalizzata