Pronto il Testo Unico per la tutela degli animali

    Buone notizie sul fronte legislativo per gli animali e i loro amici. Sarebbe pronto infatti un testo unico che regola l’intera materia di tutela giuridica e controllo degli animali in Italia. Lo ha reso noto il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, intervenendo ieri, a Perugia, ad un convegno nazionale proprio su questo tema. Dallo stesso convegno era emersa la difficiltà di operare in un “groviglio normativo” in materia.

    Secondo la Martini il nostro Paese ”ha raggiunto ormai un considerevole corpus normativo” in materia, ricordando anche  ”l’introduzione per primi al mondo del divieto di uccisione degli animali da affezione, anche se randagi, e quindi il riconoscimento esplicito del valore della loro vita”. La novità espressa dal testo, infatti, oltre che nel riunire in un unico documento leggi ed ordinanze sugli animali, sta nel fatto che nel nuovo testo unico gli animali saranno considerati esseri senzienti e non “res”, ovvero cose.

    Il sottosegretario ha inoltre sottolineato come alla crescente ”coscienza civile e alla censura morale rispetto ai delitti contro gli animali” faccia da contraltare una ”illiceità diffusa su tutto il territorio nazionale. I maltrattamenti, gli episodi di efferata crudeltà, gli abbandoni – ha detto Martini – devono essere perseguiti e gli autori di tali delitti devono essere destinatari di pene esemplari, effettivamente scontate, che svolgano funzione deterrente ed educativa”.

    Via | GeaPress

    Ricerca personalizzata