“Qualunquemente”: il pensiero di Cetto La Qualunque

    Il 21 Gennaio arriverà sui grandi schermi il nuovo film comico di Antonio Albanese. Si tratta di “Qualunquemente” diretto da Giulio Manfredonia con la partecipazione di Sergio Rubini, Lorenza Indovina, Salvatore Cantalupo e Luigi Maria Burruano. La pellicola non è altro che una grande presa in giro del mondo politico, evidenziando gli aspetti più negativi che diventano in questo film le cose importanti per un mondo migliore. Al centro del film naturalmente vi è Cetto La Qualunque,  imprenditore calabrese che vive nell’assoluta corruzione. La sua vita è fatta di belle donne, ignoranza totale e grande disprezzo per tutto ciò che è considerato democratico ed è contro la natura. Dopo un lungo periodo vissuto all’estero (chissà per fare cosa), Cetto torna nel suo paesino calabrese e nessuno capisce come mai sia ritornato. L’imprenditore non è solo, ha con sé una donna di colore e una bambina della quale non conosce nemmeno il nome. Arrivato nel suo paese ritrova un suo amico fidato, Pino e la moglie con il figlio Melo.

    La situazione nel suo paese sta cambiando, i suoi fidati collaboratori gli annunciano grandi cambiamenti che stanno mettendo a repentaglio le sue proprietà. Infatti c’è un nuovo modo di governare legale e democratico. Una cosa che Cetto non può assolutamente condividere e decide così di candidarsi in politica per ritrovare il potere perduto e rimettere le cose al proprio posto. E’ già ben avviata la campagna pubblicitaria del film, che corre sul web ed in particolare sui social network, promuovendo un modo innovativo di pubblicità. E’ stato creato un vero e proprio sito Web, cioè partitodupilu.it, ed ha attirato un notevole numero di Fans anche la pagina di Facebook che sostiene la classe politica del Pilu.

    Nel sito è stato pubblicato il discorso di fine anno di Cetto La Qualunque che si apre così: “Cari italiani e care, troppo care, italiane, questa sera, staseralmente, voglio fare un discorso alla nazione. Da più parti mi è stato spessatamente chiesto: “come mai vuoi fare un discorso alla nazione?”. Ho risposto appuntamente: “fatti i cazzi toi!”. Io comincerei subitamente a festeggiare ma purtroppamente però non manca la polemica del giorno festivo”. Questa iniziativa pubblicitaria ha lanciato una vera e propria campagna elettorale che culminerà non con le elezioni, ma con il film Qualunquemente, in cui il politico Cetto La Qualunque è disposto ad utilizzare tutti i mezzi di corruzione in suo possesso per battere il suo acerrimo nemico, difensore della legalità De Santis.

    Ricerca personalizzata