Ranieri: “Domani Totti ci sarà”

    Ecco la conferenza stampa integrale di Ranieri:

    E’ tornata la vera Roma?
    “Si è ritrovata a Brescia. Eravamo ripartiti ora dobbiamo continuare”

    Cosa ha portato in più questo derby?
    “E’ normale che quando non vinci perdi un po’ di fiducia, di autostima, la vittoria contro la prima in classifica ci ha fatto bene ma dobbiamo dimenticarla subito. Domani arriva una buona squadra come la Fiorentina. Bisogna tenere sempre alta la concenstrazione, stare compatti e combattere”

    Il tridente?
    “Per giocare con tre attaccanti tutti devono correre. Alcune volte alcuni giocano fuori ruolo per esigenze di squadra”

    Greco?
    “Beh se l’ho messo in due gare così importanti è proprio perché lo tengo in considerazione”.

    Menez?
    “La botta presa contro il Basilea è stata forte ma oggi si è allenato bene ed è disposizione”.

    Totti gioca?
    “Sì”

    Cosa gli chiederà?
    “Di fare Totti. Lui è straordinario, sa sempre cosa fare, dove posizionarsi”.

    Come si spiega i tanti infortuni alla Roma?
    Troppe partite creano grandi problemi agli allenatori e ai giocatori. Grandi infortuni però non ne abbiamo avuti. Pizarro era disponibile l’altro giorno e non è disponibile oggi per il problema alla schiena per esempio. In Italia ci sono più infortuni per il grande dispendio di energie che all’estero neanche si immaginano.
    Vucinic e Borriello giocheranno insieme?
    Possono giocare insieme, lo abbiamo visto l’altro giorno.
    Cosa ha fatto la differenza nelle ultime partite?
    Il ritrovarsi, l’essere consapevoli che era iniziato il campionato e che non eravamo partiti. La squadra ha cominciato a ripensare a questo campionato, e si è compattata di più.
    Che avversario è in questo momento la Fiorentina?
    Da prendere con le molle. Anche loro hanno avuto una falsa partenza, hanno recuperato Mutu, stanno recuperando Vargas. Gli infortuni e il cambio di allenatore hanno fatto sì che ultimamente stanno stentando.Ma stanno recuperando le posizioni che meritano.

    Adriano, per il suo bene e per giocare con continuità potrebbe andare a giocare altrove da gennaio a giugno? State considerando questa ipotesi o è dar spazzare via?
    Spazzate via questa ipotesi.

    Cosa le ha dato più fastidio dopo il derby?
    Nulla,le polemiche ci stanno.
    Ha cambiato idea sul modulo dopo le tre ultime partite?
    Io a volte faccio pretattica, non posso dire tutto quello che penso.
    Allora potremmo vedere più spesso la Roma con il rombo?
    La pretattica è il sale del calcio, se ho messo in partite decisive la squadra con quel sistema è segno che ci credo. Noi siamo ancora legati ai sistemi come se fossero tutto. Invece sono una piccola componente del calcio.
     

    Secondo lei questo campionato è più livellato verso il basso e ha rivisito un pò i suoi obiettivi iniziali?
    Non li ho rivisti, quest’anno lo avevo detto che il campionato sarebbe stato più compatto. Il nostro obiettivo è di migliorare rispetto all’anno scorso.
     

    La Roma quando gioca con Menez dietro le punte esprime un calcio diverso, è possibile vedere in futuro un Totti che parte dalla panchina per scelta tattica?
    Nel calcio è possibile tutto.
    A luglio sa già cosa farà? Ha avuto qualche segnale anche da altre situazioni?
    No, non lo so, vado al mare. No, non mi piace parlare di queste cose , la mia mente e al 100% alla partita di domani. Non cambia nulla per me.
     

    Il suo amico Ancelotti ha detto che un giorno gli piacerebbe allenare la Roma…
    Lo vado a prendere all’aeroporto, sarei felicissimo anche io.
    Sta dicendo ai giocatori di puntare una squadra per volta?
    La motivazione di quello che vogliamo fare lo abbiamo detto all’inizio. Poi ci sono le motivazioni partita per partita. Io ho la fortuna di allenare un gruppo compatto e unito e che ha voglia di tirarsi fuori da questa situazione.
     

    Domani visti gli impegni ravvicinati è ipotizzabile un turn over?
    Il mio dubbio è questo. Continuare a battere il ferro finchè caldo o fare turn over. Deciderò stasera.
    Dopo il derby è cambiata la percezione che ha tra lei e i tifosi? Prima tutti pensavano fosse lei la causa dei problemi della Roma…

    Io non ascolto le radio quindi non lo sapevo, se ci sono state critiche su di me è normale che ci siano, se le cose non vanno è normale che il responsabile sia Ranieri, è giusto così.
     

    Mihajlovic oggi in una intervista ha detto che lei ha indurito il suo carattere da quando è alla Roma…
    Non mi sembra, anzi è tornato romano.

    Fonte: vocegiallorossa.it

    Ricerca personalizzata