Rocco Hunt, chi era prima di Sanremo 2014

Rocco Hunt il più giovane delle otto Nuove Proposte e vincitore dell categoria Giovani, con la canzone Nu juorno buono, in poco tempo è riuscito a raggiungere la vetta del successo e a soli 19 anni può vantare collaborazioni importanti e la stima dei maggiori esponenti della scena napoletana da ‘Nto a Clementino e Fabio Musta.

Conosciuto anche come Hunt MC, il giovane salernitano Rocco Pagliarulo, avvia la prima produzione nel 2010, A’ music’ è speranz, in cui il testo alternava rime in dialetto e italiano. Ma il vero successo arriva nel 2011 con il disco Spiraglio di periferia con l’appoggio e la vicinanza di artisti come Clementino e ‘Nto. Un boom di visualizzazioni su YouTube che tocca i 7 milioni, per il singolo ‘O mar ‘o sole artefice anche del suo grande successo nel mondo del rapper italiano.

Nel 2013, il primo album ufficiale sotto etichetta Sony, Poeta urbano interamente prodotto da Fabio Musta, beatmaker e soundengineer con esperienza decennale. L’album descrive la vita quotidiana di un giovane che viene dal Sud, legato alla sua terra e nonostante la sua giovane età presenta un forte senso di responsabilità. L’album contiene i singoli Io Posso, Fammi vivere e L’ammore overo. A questo punto della sua carriera, per il giovane rapper si programmano una lunga serie di date per suonare dal vivo con celebri artisti come Marracash, Co’ Sang, Ensi, Salmo, Noyz Narcos, Clementino, e Basso Maestro.

Dopo questo excursus musicale e la vittoria al Festival di Sanremo in cui è sfociato in un bagno di lacrime, Rocco Hunt è già stato invitato da Enrico Brignano come ospite per la prima puntata del suo nuovo show Il meglio d’Italia in onda venerdì prossimo.

Ricerca personalizzata